Gerardo Soglia: “Lotito dovrebbe avere più passione. Al vaglio la partecipazione al centenario”

E’il figlio di patron Giuseppe Soglia, il presidente-tifoso in grado di riportare la Salernitana in serie B dopo una lunga serie di fallimenti sportivi in terza serie. Gerardo Soglia vive con grande entusiasmo la sua fede viscerale per la Salernitana, mostrando di essersi già attivato per festeggiare, autonomamente, con delle iniziative di rilievo, il prossimo evento del centenario granata: “Da parte della Salernitana c’è già stato un contatto – ha dichiarato Gerardo Soglia alla trasmissione Assist oltre il 90^ – La Salernitana resta la mia passione perchè sono nato e cresciuto con lei e quella promozione in serie B la porterò sempre nel mio cuore. Quando per lavoro sono all’estero, per me è un onore parlare della Bersagliera e della sua storia che è cambiata tantissimo nell’ultimo trentennio. Prima degli anni ’90 la serie B era una maledizione, poi con l’avvento di papà la storia è cambiata.” Soglia ed un eventuale ritorno a Salerno da presidente: “Confrontarsi con la storia e con una persona come papà è difficile per tutti anche per Lotito. Nella vita mai dire mai. Se ci fossero le condizioni come si farebbe a dire di no alla squadra della tua città.” Dulcis in fundo il rapporto Lotito-Salerno: “Mio padre ha investito con il cuore in un tempo in cui il presidente era primo tifoso della propria squadra. Da imprenditore dico che Lotito sta svolgendo un grande lavoro ma da tifoso, penso che non possa avere la stessa passione di chi è nato a Salerno. Magari potrebbe metterci più passione, pensando di meno all’aspetto meramente economico.”

 

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *