Salerno, senti chi parla. Lotito “Pressioni tolgono serenità. Il prezzo della cessione lo fa chi vende”

Rispettata la scaletta. Claudio Lotito con una tempistica eccezionale ritorna a parlare, ad incolpare gli assenti, riprendendo le “promesse” fornite (non si sa ancora da chi ed a che titolo) di una massiccia presenza di spettatori allo stadio, ribadendo la volontà di non voler lasciare la società se non alla presenza di un’importante offerta economica: “Il prezzo lo fa chi vende non ci compra. Io e mio cognato fino ad ora abbiamo investito 20 milioni”. Il Co-patron di Lazio e Salernitana, di poi, si sofferma sulla stagione, chiedendo ad alta voce un cambio di rotta, poichè a suo parere, lo scarso rendimento avuto dalla squadra è imputabile ad un clima ostile nei propri confronti: “«Non è un appello, ma un invito a riflettere sulla necessità che vi sia compattezza in questo ambiente se davvero si vogliono raggiungere degli obiettivi – ha dichiarato il co-patron sulle colonne del quotidiano il Mattino.Il risultato si raggiunge se c’è compattezza, non se emerge discrasia. Contestazioni a priori tolgono serenità a staff tecnico e squadra. Questi condizionamenti creano problemi, Colantuono e Vitale sono gli ultimi esempi. Sa quanti hanno deciso di andare via, o di non venire, per le pressioni della piazza? L’ultimo è stato Vitale, che si era stancato di essere continuamente beccato».

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *