Salernitana più che daspare trova un modo per ricominciare…

C’è una coerenza di fondo nel modo di agire della società granata: privare del diritto ad esercitare il proprio lavoro il giornalista che non esegue il dettato. La commistione di ruoli tra voce della proprietà e giornalista è diventata ormai una regola non l’eccezione.  E’ bastato scrivere e riportare il “caso” Djuric per essere privati del diritto di accesso alla sala stampa, diventato luogo di monologo e di cassa di ridondanza di una proprietà che fa entrare nel “casolare domestico” chi ossequia fedelmente il padre-padrone. Come prendere l’art. 21 della Costituzione, accartocciarlo e gettarlo nel cestino. Tralasciando il tentativo maldestro di attaccare difendendosi posto in essere dalla società granata, rivelatosi una nuova Waterloo, chi siede al posto di comando piuttosto che daspare si dovrebbe interrogare sull’assenza (quella si che fa rumore) dei tifosi allo stadio. Ed allora piuttosto che inibire le coscienze, offendere il diritto al lavoro, sarebbe stato giusto spiegare il perchè del galleggiamento garantito nelle fluttuazioni quadriennali. Da questo punto di vista è coerente che la società privi dell’accredito chi da quattro anni con la medesima linea editoriale pone i dubbi e le perplessità sulle reale ambizioni della proprietà. Perchè in fondo il “caso” Djuric mal gestito dalla stessa società granata non è altro che la punta di un  Iceberg che ha già fatto danni: la nave sta affondando nell’indifferenza generale peggio del Titanic. A nulla servono gli orchestrali che pensano di persuadere con musica soave le persone mentre vedono naufragare le proprie speranze. Ed allora più che daspare, sarebbe bello che questa proprietà pensasse a trovare un modo per ricominciare…per entrare nel cuore dei tifosi della casacca granata. E se dal capoluogo di  Regione qualcuno ha notato che fuori grandina, dopo quattro anni di fluttuazione, probabilmente è finito il tempo di far credere che il tetto dei sogni sia ancora intatto…

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *