Paganese- Siracusa 1-1 Un punto per uno non fa male a nessuno.

PAGANESE (4-3-1-2): Santopadre; Tazza, Piana, Stendardo, Acampora (59′ Perri); Gaeta, Nacci (72′ Carotenuto), Capece; Della Morte (72′ Cappiello); Cesaretti, Parigi. A disposizione: Galli, Sapone, Diop, Alberti, Schiavino, Gargiulo. Allenatore: Fabio De Sanzo

SIRACUSA (3-4-2-1): Crispino; Bruno (46′ Di Sabatino), Bertolo, Turati; Daffara, Del Col (59′ Ott Vale), Palermo, Gio. Fricano; Tiscione (80′ Parisi); Rizzo (59′ Catania), Cognigni (80′ Vazquez). A disposizione: D’Alessandro, Boncaldo, Talamo, Gia. Fricano, Mustacciolo, Russini, Lombardo. Allenatore: Ezio Raciti

ARBITRO: Repace della sezione di Ancona (Carpi Melchiorre-Campogrande)

MARCATORI: 11′ Tiscione, 21′ Piana (P)

NOTE: Ammoniti Rizzo, Gio. Fricano (S). Terreno in condizioni mediocri. Spettatori: un centinaio circa, di cui una decina da Siracusa

RECUPERO: 0′ p.t., 5′ s.t.

Una Paganese volitiva e completamente rinnovata dalla sessione invernale del calciomercato conquista un punto al cospetto del Siracusa. Eppure a passare in vantaggio sono proprio gli ospiti alla prima occasione da rete: Daffara crossa dalla destra, Cognini la spizza per l’accorrente Tiscione che insacca nell’angolino. La Paganese subisce il colpo e rischia il ko con Cognini che questa volta da stoccatore si divora il raddoppio. Nel momento di maggiore difficoltà la Paganese perviene al pareggio al 21^ con Piana che di testa devia un preciso cross di Nacci. Nella ripresa le condizioni del rettangolo verde incidono sul rendimento delle due formazioni. Nella ripresa, complice le non perfette condizioni del terreno di gioco, inzuppato d’acqua, dapprima la Paganese sfiora la rete con Cesaretti ma una pozzanghera consente al difensore ospite di spazzare sulla linea, poi è Cognini che fa tutto bene tranne la conclusione, non inquadrando lo specchio della porta. La Paganese prova a far sua la partita con il nuovo arrivato Stendardo ma la punizione è respinta con i pugni da Crispino. Al “Torre” finisce 1-1. Un punto per uno non fa male a nessuno.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *