A Cosenza striscione che accomuna due grandi capi ultrà

Nonostante la rivalità nel corso della gara, sugli spalti del San Vito – Marulla, dedicato al giocatore che segnò nello spareggio di Pescara, la salvezza dei silani ai danni della beneamata, uno striscione ha voluto ricordare due capi storici per eccellenza: Il Siberiano su sponda granata e Piero Romeo. Quest’ultimo, su sponda Cosenza, viene ricordato con grande affetto, avendo avuto la capacità di radunare il tifo nella città calabrese, che ha avuto un picco di grande eccellenza con l’organizzazione del Primo raduno degli Ultrà di tutta Italia, nel 1985, passando per le opere di solidarietà in città (mensa dei poveri) e in Terra d’Africa, esperienze portate avanti dall’Associazione La Terra di Piero, nata all’indomani della sua scomparsa, proprio per mettere in maggiore evidenza il Piero Romeo uomo.  “Piero Romeo- Siberiano: vecchi rivali, veri valori, grandi ultrà”, in un calcio ancora malato, tale espressione può rappresentare, davvero, una svolta a 360.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *