Prima sconfitta stagionale e stesso numero di reti subite in precedenti 7 turni interni

Prima sconfitta stagionale interna (l’ultima risalente al match con il Palermo, ultimo match dello scorsa stagione) e tre reti sul groppone. In verità, se Donnarumma e compagni avessero, davvero, voluto infierire, il pallottoliere all’Arechi avrebbe dovuto lavorare di più. Con la difesa a quattro, la Salernitana ha mostrato di avere più di qualche problema tattico, mancando di copertura e sincronismi nelle diagonali. Di fatto, il numero di reti al passivo (tre) in casa è emblematico, avendo nei precedenti sette turni in casa, la Salernitana, subito lo stesso numero di reti. Qualcosa in più di una piccola defiance mostrata dall’intera squadra, incapace con i reparti, di interdire e costruire la manovra, restando eccessivamente lunga sul rettangolo verde, favorendo i contropiedi micidiali delle rondinelle.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *