Mediana granata all’esame con la zona nevralgica del Brescia in cui alberga la qualità

La qualità al comando. Le fortune delle squadre di calcio, si sa, sono tutte derivanti dalla zona nevralgica quella nella quale l’interdizione e la costruzione del gioco determinano in un senso o nell’altro il risultato finale. In serie B può disporre di uno dei reparti più completi per qualità e dinamicità abbinata alla tecnica, il Brescia di mister Corini. Al fianco di Tonali sul quale c’è già mezza serie A, ci saranno Lunedì sera, all’Arechi, Bisoli (figlio d’arte) e Tremolada, due giocatori bravi ad inserirsi senza palla negli spazi. Il centrocampo della Salernitana sarà chiamato ad un duro esame da superare per poter, in concreto, sondare e mettere in pratica tutte le proprie qualità.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *