Fallo di mano: sarà valutata la punibilità del gesto attraverso un “virtuale” quadrante

Il fallo di mano perseguito non più per la volontarietà, ma per la punibilità. A seguito di una riunione tecnica con gli allenatori di massima serie per l’utilizzo del Var, il designatore Rizzoli ha reso noto i nuovi criteri di valutazione del più diffuso fallo sul rettangolo verde. La direttiva a cui conformare il regolamento del gioco del calcio italiano, proviene direttamente dall’International Football Association Board. Per aiutare la tecnologia, l’arbitro potrà rivedere l’immagine dubbia e valutare il movimento angolare delle braccia del difensore che non dovrà circoscrivere sull’ipotetico quadrante di un orologio simulato con l’ausilo della tecnologia, un raggio superiore alle 4:40 segnato dalle lancette. La svolta, insomma, soprattutto per ridurre le polemiche post gara, è davvero dietro l’angolo

 

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *