IL TAR riammette in B Ternana e Pro Vercelli.

Ternana e Pro Vercelli continuano a sperare nella serie B. Questa mattina, a mezzo Pec, è stato notificata l’ordinanza del Tar del Lazio ai legali delle due società professionistiche con cui si dispone l’annullamento del provvedimento adottato dal TFN con conseguente obbligo di riammissione di entrambi i club alla serie cadetta, pena l’eventuale subordinazione ad un cospicuo risarcimento del danno cagionato alle società interessate. Allo stesso tempo, il Tar, ha rigettato i ricorso presentato dalla Ternana per l’annullamento dei criteri di ripescaggio. Ed ora, che succede? Probabilmente il buon esito della controversia, legittimerà anche la Virtus Entella a beneficiare di tale dispositivo. Più che su di un rettangolo verde, si gioca a ping-pong con gli interessi delle ricorrenti a far valere la propria pretesa (da un lato) e dall’altro la Figc che deve difendersi dalle schiacciate per legittimare la regolarità del campionato, ben sapendo di rischiare che la pallina possa poi cadere nel mare magnum del risarcimento oneroso del danno. Nel frattempo, in Lega Pro, Ternana e Pro Vercelli continua a disputare le proprie gare mentre la Virtus Entella scende in campo una sola volta. Indipendentemente dai ricorsi e contro ricorsi, qualunque sia la decisione (finale, si spera) a margine della vicenda, saranno inevitabilmente falsati non uno ma due campionati. Quisquiglie, direbbe qualcuno!!!

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *