15 Ottobre: salernitani devoti a San Minala

Accadde ieri e sarà destinato ad essere ricordato per sempre. Il 15 Ottobre da un anno a questa parte per i tifosi granata non sarà mai un giorno qualsiasi. La data fissata nella mente è ferma al minuto 96^ quando Joseph Minala al “Partenio Lombardi ” di Avellino stoppa la sfera e di destro come fa la stecca con la palla da biliardo, grazie alla sponda del palo, spedisce la sfera nella buca d’angolo per il colpo da 90 a tempo ormai scaduto. Il silenzio del Partenio è squarciato dall’urlo proveniente dallo spicchio dei tifosi granata in visibilio. Si era rimasti a Breda al 76^ prima di dover sopportare l’onta della delusione di Kutozov al 94^: tutto cancellato in un batter d’occhio, in un minuto che resterà nella storia. Perchè da allora, il popolo sportivo di Avellino ha avuto, davvero, paura dell’uomo nero…. A Salerno, invece, il 15 Ottobre Joseph Minala, di professione calciatore, è diventato San Minala tanto da fare invidia a San Matteo….

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *