Bocalon: minutaggio inferiore e due reti in meno rispetto allo scorso anno.

Riccardo Bocalon è il grande sacrificato in attacco. In sette partite, il “doge” ha giocato titolare solo in occasione del match con il Padova, siglando l’unica rete in attivo, subentrando al Via del Mare. Il minutaggio per l’ex attaccante del Venezia, rispetto alla scorsa stagione, nell’ambito del medesimo numero di gare (7) si è di gran lunga abbassato. Con il tecnico Bollini nello stesso arco di gare, Bocalon fu costretto alla panchina solo in quel di Vercelli, mettendo a segno tre reti (due con la Ternana ed uno con lo Spezia). Quest’anno, nonostante i 156^totali realizzati in sette gare, Bocalon ha siglato soltanto due reti in meno rispetto alla scorsa stagione, pur essendo costretto a giocare scampoli di gara. Con il Palermo, l’ex Venezia è andato in goal ma la bandiera alta del guardalinee ha strozzato in gola l’urlo liberatorio. Con il Lecce alla 2a giornata, l’assist di Di Gennaro è stato capitalizzato. Di lì in poi, “Din don” Bocalon ha smesso di squillare. Vuletich e Djuric nella gerarchia delle preferenze sono posizionati su di un gradino superiore, ma per ritrovare il feeling con il goal, il Riccardo “Cuor di leone” ha necessità di giocare ed acquisire maggior minutaggio. Cambierà il trend dopo la sosta? A mister Colantuono l’ardua sentenza…

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *