Schiavi:”Non potevo lasciare Salerno senza dimostrare il mio valore. Djuric è un grande” E su Mantovani…

Intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione Assist oltre al 90^ in onda sulle frequenze di Sei Tv, l’esperto difensore granata, il perno del pacchetto arretrato granata, dimostra di essere divenuto, ormai, un vero e proprio leader dentro e fuori dal campo. La prestazione con il Verona è stata impeccabile fino al momento della sostituzione per un affaticamento muscolare che non avrà strascichi per il match con la Cremonese. “Sapevamo che la partita con il Verona dovevamo far bene. L’abbiamo preparata con grande dedizione sotto tutti gli aspetti mentali e tattici-ha dichiarato il difensore granata- Alla fine, al di là della parata finale di Micai su Laribi, la vittoria è stata meritata”.  Il match con la Cremonese conduce in auge un altro personaggio poco simpatico alla tifoseria granata ovvero Andrea Mandorlini: “Quel famoso ritornello cantato dal tecnico al termine della finale play-off lo conoscono tutti. La Salernitana deve pensare a far bene a Cremona, a prescindere da tale triste episodio”.  Il rendimento di Schiavi da un anno e mezzo a questa parte è di gran lunga migliorato. L’infortunio alla gamba è ormai alle spalle ed il vero giocatore, nelle sue qualità, sta emergendo:” L’infortunio mi ha limitato, devo ringraziare lo staff tecnico che mi ha seguito e sostenuto per tutto il periodo del protocollo riabilitativo. Credo di aver risposto sul rettangolo verde alle critiche strumentali ed ai pregiudizi che fin dal momento del ritorno a Salerno, il sottoscritto ha dovuto subire. D’altronde-continua Schiavi-quando sbaglio ammetto le mie colpe. Spesso quando le cose andavano male mi si addossavano ingiustamente delle responsabilità. Mi sono messo in discussione nuovamente perchè non potevo lasciare Salerno senza dimostrare il mio valore“. In luogo del centrale di Cava dè Tirreni, con il Verona è subentrato Valerio Mantovani sul quale Schiavi non ha dubbi: “Valerio è davvero un giocatore molto forte. Se sarà continuo non avrà nulla da invidiare a molti difensori che attualmente militano in massima serie”. Dulcis in fundo, Schiavi difende dalle critiche l’attaccante Milan Djuric ancora a secco di reti pur avendo giocato sempre da titolare le prime sei partite di campionato:”Djuric è fondamentale per noi. Non sta facendo fatica, magari gli manca il goal ma il suo lavoro è fondamentale per la squadra”.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *