“Ti amo terrone”: Mandorlini rincontra la Salernitana

N’è passato di tempo dalla finale play off del 2011. L’eco del “ti amo terrone”, tuttavia, riecheggia ancora a Salerno ed, in particolare, in tutto il Sud Italia. La manifestazione “canora” di sfondo discriminatorio non è andata giù all’intero Meridione che, da quel fatidico, triste episodio, ha etichettato il tecnico della Cremonese per nulla redento dell’errore posto in essere. Da quel triste episodio sociale e sportivo sono ormai passati otto anni, ma Salerno ha la necessità di voler riscattare-come accaduto Sabato con il Verona- una pagina triste della propria storia nel momento di maggiore difficoltà societaria culminato con la cancellazione per la seconda volta consecutiva dalla mappa del professionismo. L’anno scorso allo “Zini” fu 1-1, ma quest’anno sarà altra storia. Vuoi vedere che non sia solo un segno di calendario la collocazione del match con la squadra di Mandorlini ad appena una settimana dall’importante vittoria ai danni del Verona?

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *