Squadra che vince non si cambia per 10/11. Colantuono ha un solo dubbio

Squadra che vince non si cambia. Il rettangolo verde, domenica scorsa, ha emesso un verdetto non decisivo ma chiaro e cristallino. La Salernitana è stata squadra compatta, solida, in grado di alternare con i quinti di centrocampo la doppia fase senza mai rinunciare alle ripartenze. I maggiori dubbi che attanagliano il tecnico di Anzio riguardano, al momento, solo un ruolo, quello del partner in attacco di Milan Djuric. Bocalon è in forma mentre Jallow nei 40^ disputati contro il Padova è stato straripante. Colantuono ha voluto e si è battuto fortemente affinchè il giocatore giungesse a Salerno e difficilmente potrebbe rinunciare all’apporto del calciatore gambiano. La squadra anti-Benevento, pertanto, risulta già essere delineata seppur non tutto è ancora deciso. In difesa conferme per il titolarissimo terzetto difensivo composto da Perticone e Gigliottì ai lati di Schiavi. In mediana Casasola ed Anderson (che sta vincendo il ballottaggio con Pucino) potrebbero essere confermati. Nessuna variazione a centrocampo dove Akpa, Di Tacchio e Castiglia partiranno ancora una volta dal 1^ con Di Gennaro in panchina. In attacco, come detto, resta il dubbio Jallow-Bocalon, ma la tentazione di partire con l’ex Cesena fin dall’inizio è forte.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *