La sintesi stagionale:26’con goal ed espulsione. Questo è “Zitone”

Antonio Zito “cotto”….al sugo con tanto di rosso sventolato sotto al naso dell’ex calciatore dell’Avellino. In 26′ Zito ha battuto un record, subentrando a gara in corso per poi siglare a porta vuota una rete che per effetto dell’esultanza sconsiderata ha, nel contempo, prodotto il secondo giallo ancora più ingiustificabile rispetto a qualche precedente prestazione (sotto tono, eufemismo, ndr)del calciatore, capace, nella circostanza, di fare andare su tutte le furie il tecnico Colantuono (dopo pochi minuti dal fatto, allontanato dal direttore di gara).  Togliersi la casacca per un goal personale allorquando si è già ammoniti e con la squadra già in vantaggio, rappresenta un fardello difficile da sopportare. Eppure qualche tempo addietro il presidente Mezzaroma non ha esitato ad affermare che l’ingaggio del centrocampista  rappresentasse il prototipo della volontà di programmazione. Per l’appunto.. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *