Bonatti non convince. Colantuono verso la conferma “forzata” Ascoli ultima spiaggia, poi…..

Situazione in lento divenire in casa granata. Attualmente si resta in attesa di una decisione sul tecnico Colantuono che, invero, non avrebbe voglia di lasciare la barca in tempesta, rassegnando le dimissioni che costituirebbero una sorta di “resa” senza condizionamenti in favore della società. Quest’ultima, nella persona del co-patron Lotito risulta essere impegnata negli ultimi giorni della tornata elettorale ed allora, il problema in seno alla squadra, molto probabilmente, sarà rinviato al dopo Ascoli-Salernitana allorquando il comproprietario conoscerà anche l’esito della volontà elettorale. Colantuono quest’oggi dovrebbe essere presente al campo “Volpe”, mentre la società valuta le possibili alternative, al momento difficilmente praticabili per differenti ragioni. Lotito avrebbe pensato a Bonatti, vice di Menichini e responsabile della Lazio Primavera, destinata alla retrocessione causa dell’esonero dello stesso tecnico. In alternativa ci sarebbero i “fedelissimi” rappresentati da Gregucci o Reja. La carta della “disperazione” sarebbe rappresentata da Angelo Adamo Gregucci. Ipotesi al momento suggestive, poichè sulla panchina, ad Ascoli, si dovrebbe sedere Colantuono o, in caso di dimissioni (improbabili) o esonero del tecnico di Anzio, la squadra potrebbe essere affidata temporaneamente a Mariani. Insomma la Salernitana decide di non decidere: ci sono le elezioni del co-patron: il cavalluccio può attendere… Come sempre…

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *