Mediana: ogni Ricci..o un capriccio. Colantuono fa la conta dei centrocampisti

Le tre giornate comminate al centrocampista Ricci, confermate anche all’esito del ricorso depositato avverso la decisione del giudice sportivo, suonano come un campanello d’allarme per Stefano Colantuono. Il tecnico di Anzio nel corso della gara con il Carpi ha dovuto far fronte ad una vera e propria emergenza in mediana derivante dall’assenza di valide alternative reperite sul mercato e dalle non perfette condizioni di alcuni dei superstiti del reparto nevralgico quali Signorelli e Della Rocca. L’ex centrocampista della Ternana ha una condizione fisica precaria da tempo, mentre il mediano palermitano ha saltato a piedi pari un’intera stagione, curandosi in quel di Bologna, salvo fare rientro “forzato”-complice una mancata cessione- in panchina per “onor di firma”.  Con Ricci squalificato e Della Rocca soltanto formalmente in distinta, al momento del fallo di Mbaje su Odjer, il tecnico granata voltandosi verso la panchina ha trovato il deserto, costretto ad inserire in luogo del ghanese, il neo acquisto Monaco, scalando Zito nei due di centrocampo. Il risultato è stato eloquente: la totale assenza di copertura della difesa con conseguente rischio di “imbucate” centrali, puntualmente verificatisi a danno della difesa, senza che il tecnico granata potesse contrapporre delle alternative o variabili tattiche al netto degli elementi “in concreto” a disposizione. L’emergenza, complice le condizioni di Odjer, in vista della delicata trasferta di Pescara, continuerà ad assillare Colantuono a causa della reiterata assenza di Ricci, l’unico in grado di ben completarsi con Minala, nelle ultime giornate apparso solo il lontano parente del calciatore ammirato al “Partenio Lombardi”. Colantuono si troverà a dover preparare la gara con gli abruzzesi con un solo  centrocampista di ruolo in dotazione organica (Minala) al quale si spera poter aggiungere l’eterno convalescente Signorelli. Con Ricci out per squalifica, Odjer in dubbio e Della rocca, di fatto, improponibile, la lacuna non colmata in mediana con il calciomercato, rischia di diventare una falda difficilmente riparabile

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *