(Video) Coda saluta i tifosi presso il Salerno Club 2010

Più che un addio è stato un ringraziamento per i due anni trascorsi in granata in cui Massimo Coda s’è da sempre sacrificato e messo a disposizione del gruppo, in particolare, ad inizio della scorsa stagione allorquando, reduce da un brutto infortunio al ginocchio, il bomber di Cava dè Tirreni, fu costretto ad effettuare un romitaggio in campionato a causa dell’infortunio accorso ad Eusepi. Da allora, Coda è diventato insostituibile: l’ancora di salvezza due stagioni or sono e l’arma in più nella scorsa stagione agonistica. La serie A al momento giusto non si poteva rifiutare. L’attaccante lascia un ottimo ricordo a Salerno nonostante i pregiudizi iniziali, confermati con grande onestà intellettuale dallo stesso Presidente del Salerno Club 2010, Salvatore Orilia “E’ vero, è stato accolto con scetticismo. Io stesso ero convinto che non avrebbe siglato al termine dello scorso campionato più di sette goal, ma sono stato felicemente smentito”. Ieri presso la sede del Salerno Club, Coda ha ricevuto l’abbraccio ed il saluto di giornalisti e tifosi. Non è certo un addio, date le distanze colmabili fino a Benevento ed utili per poter conservare e preservare un rapporto creato e risultante andare ben al di là del rettangolo verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *