Scomparsa di Ansaloni. Granata senza il lutto al braccio

campionato64_1324030920img15Se n’è andato lasciando un vuoto incolmabile. Salerno in settimana ha pianto la scomparsa dell’ex allenatore della Salernitana degli anni ’90, quella in cui la formazione granata con Di Bartolomei e Pecoraro sugli scudi, otteneva contro il Taranto al Vestuti una storica promozione in serie B. Tutto cancellato in un attimo, per nulla tenuto in considerazione dalla società granata, che indipendentemente dallo scarno comunicato ufficiale apparso sul sito ha “dimenticato” di fare scendere la squadra, quest’oggi, al San Nicola con il lutto al braccio. L’ennesimo smacco alla storia della Salernitana, dopo le parole al vetriolo che hanno caratterizzato e cadenzato l’addio di mister Sannino da Salerno. Trattasi di un’assenza latente, che è ancora più grave della mancanza di programmazione all’apice delle sofferenze “sportive” in casa granata.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *