Sarri, riunione con la squadra: “Non voglio vedere facce abbattute, non siamo in crisi”

1-napoli-sassuolo-sarri-fotocuomo-1Il pareggio contro il Sassuolo ha lasciato parecchi musi lunghi in casa Napoli. Il novembre nero degli azzurri, una sola vittoria, ha lasciato qualche ferita. Venerdì, però, c’è l’Inter e poi la trasferta a Lisbona contro il Benfica che deciderà il futuro europeo del Napoli. Non c’è tempo per deprimersi, e Maurizio Sarri lo sa. Per questo, informa l’edizione odierna del Mattino, ha tenuto una riunione da record prima dell’allenamento di ieri: 45 minuti. Tre quarti d’ora a parlare con la squadra, ma anche lo staff tecnico e il ds Giuntoli. “Non siamo in crisi e non voglio vedere facce abbattute” il concetto chiave riportato dal quotidiano che svela i passaggi del discorso: “Bisogna essere più cattivi, più determinati: o nel fare un altro gol o nel non prenderlo. Dobbiamo fare qualsiasi cosa per riuscire in uno dei due intenti perché gettare al vento vittorie come quelle con il Sassuolo sono un gran peccato”. Sarri, però, non ha voluto un monologo ma un confronto. Per questo sono intervenuti anche Reina, Callejon, Tonelli e Giaccherini che hanno espresso le loro idee sul momento azzurro.

fontE: tuttonapoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *