Aversa ora è crisi nera

squadra-aversa-315x210Il periodo nero dell’Aversa Normanna non si ferma. Al ‘Bisceglia’ davanti ai pochi affezionati altra bruttissima prestazione dei granata che vengono battuti, nettamente, dalla Sicula Leonzio per 3-0. La squadra di Chianese chiude addirittura in 9 uomini. I normanni recriminano però per la concessione da parte dell’arbitro di un rigore che però partirebbe da un fallo commesso fuori area. Ma la sostanza cambia poco visto che l’Aversa non è mai stata pericolosa per tutti i 90 minuti di gara. La prima azione al 15’ quando Felleca trova Esposito in area ma l’attaccante non controlla e l’azione sfuma. Due minuti dopo è Di Prisco a rendersi pericolosissimo con un tiro di prima intenzione da fuori area che per poco non sorprende il portiere della Sicula Leonzio Biondi. Al 21’ l’ex di turno, il difensore Porcaro, colpisce di testa un cross da calcio di punizione ma il pallone finisce alto. Al 38’ Foderaro viene lanciato a rete ma il giovanissimo Lenci e Guastamacchia riescono a rimediare e a fermare l’attaccante. Un minuto dopo la squadra siciliana, guidata da Ciccio Cozza (al debutto) passa in vantaggio: Ricciardo serve di testa Gallon che anticipa il portiere Lombardo in uscita e deposita in rete per l’1-0. Al 42’ Foderaro riceve palla in area di rigore e inciampica sul pallone in fase di controllo della sfera, vanificando il possibile raddoppio trovandosi tutto solo davanti a Lombardo. Al 51’ calcio di rigore per atterramento di Ricciardo ad opera di Lombardo che viene espulso. Proteste veementi dei granata perché il fallo sembrerebbe avvenuto al limite dell’area. Chianese manda in campo Maraolo al posto di Guillari. Dal dischetto si presenta Savanarola che non sbaglia: 0-2. Al 55’ l’Aversa resta addirittura in 9 per l’espulsione di Marzano per doppia ammonizione. Al 73’ arriva anche il terzo gol dei siciliani: cross di Marino e testa di Ricciardo che può colpire indisturbato. Poi ci sono delle sostituzioni e 4 minuti di recupero. Nulla più. Finisce così tra i fischi del Bisceglia.

fontE: sport casertano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *