Tesser: “A Lanciano incerottati, ma niente alibi”.

tesserVigilia di Lanciano-Avellino. A presentare la sfida in programma domani, alle 15, al Guido Biondi, è Attilio Tesser. Rivivi la conferenza stampa dell’allenatore biancoverde.

A Lanciano una battaglia dalla quale bisognerà uscire almeno non sconfitti…

Tutte le partite sono battaglie, ma è chiaro che avvicinandosi alla fine del campionato e affrontando squadre che sono dietro di te i punti valgono il doppio. Occorrerà fare una partita di grande concentrazione e fiducia in noi stessi. Non so se sia più difficile o meno del match di Vercelli. Il Lanciano ha saputo compattarsi e reagire alle difficoltà. A gennaio sono arrivati giovani importanti e chi è rimasto, i vari Ferrari, Vastola, Amenta, hanno cementato il gruppo. Una squadra che gode di ottima salute, noi invece arriviamo incerottati alla gara. Ma niente alibi, giochiamo da Avellino.

Come sta Arini? E le condizioni di Jidayi?

Arini si è allenato col gruppo gli ultimi tre giorni. Purtroppo si sta portando avanti gli acciacchi da gennaio. E’ un ragazzo che ci mette grande sacrificio e sarà della partita. Come ci sarà Jidayi: c’è necessità e giocherà al centro della difesa.

E’ possibile vedere Biraschi sulla destra?

L’ho provato, è un’idea. Parlerò con Biraschi e se sarà convinto di giocare da terzino, giocherà, altrimenti no. Non metto nessuno fuori posizione. Biraschi è un ragazzo che sa adattarsi facilmente. In questo ruolo ha giocato molte delle partite vinte del filotto di fine girone di andata, ha giocato nell’1-1 a Modena e sbagliato una sola partita, quella contro il Cagliari.

Che autonomia hanno Sbaffo e Tavano? Verranno convocati?

Sbaffo parte col gruppo, ma non si è allenato in questi giorni. Tavano non sarà convocato, non sta malissimo, ma ha un dolore ai flessori. Un piccolo risentimento e non recuperabile per Lanciano.

Alla luce dell’assenza di Castaldo, si va verso il tandem Mokulu-Joao Silva?

Joao Silva giocherà. Sono rimasto soddisfatto della prestazione offerta contro la Pro Vercelli e giocherà accanto a Mokulu.

La piazza ha rivalutato il suo operato e chiede a gran voce il suo rinnovo…

Io ho sempre ringraziato la famiglia Taccone per avermi messo addosso la maglia dell’Avellino. Quando uno fa il suo lavoro con impegno e serietà tutto vien da se. Il futuro? Mancano 30 ore alla partita di Lanciano, non penso ad altro…

Tre punti a Lanciano, arrivo a 48, aritemtica salvezza?

Non lo so quanti punti mancano alla salvezza. Forse basteranno 48 o bisognerà arrivare a 50. Niente calcoli, dobbiamo solo pensare a fare bene con questa maglia.

fontE: tuttoavellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *