Club Scherma Salerno, il fiorettista Iandolo in azzurro a Bratislava

 

 

iandoloIl Club Scherma Salerno conquista la ribalta internazionale. È uno storico fiocco azzurro quello arrivato per il sodalizio di via Laurogrotto: il fiorettista Francesco Pio Iandolo è stato infatti convocato dalla Nazionale under 20 per la prova di“Coppa del Mondo Juniores” in programma domenica prossima a Bratislava. Un meritato riconoscimento per l’allievo diMarco Autuori, giovane maestro che festeggia così la prima “chiamata” ufficiale di un suo atleta da parte del ct del fioretto,Andrea Cipressa, per difendere i colori dell’Italia in Slovacchia. «Un’emozione forte – il commento di Autuori – ma soprattutto il giusto premio per l’impegno profuso da Iandolo, ragazzo di talento che sta lavorando con grande sacrificio affinché questa esperienza possa essere solo un punto di partenza della sua carriera».

Dopo tantissime “maglie azzurre” nella sciabola, dunque, il Club Scherma Salerno apre un nuovo ciclo nel fioretto, dove di recente Giorgia Memoli ha ben figurato nella tappa di Moediling del “Circuito Europeo Under 17”, sconfitta nei 32esimi dalla giapponese Ueno (poi classificatasi al terzo posto). E bene, sempre in campo internazionale, hanno fatto anche gli sciabolatori Sara Del Prete, a passo dalle migliori 16 nella prova di “Coppa del Mondo femminile Under 20” di Provdiv,Ciro Maria Ruocco e Vittorio Verdoliva, fermatisi al tabellone dei 32 nel “Circuito satellite” iridato svoltosi adAmsterdam. A proposito della sciabola, nella “Prova Nazionale Master” di Ariccia eccellente secondo posto per Anna Renna, che si è confermata così ai vertici italiani nella propria categoria, con un argento che vorrà migliorare dando la caccia, in questa stagione, all’agognato titolo tricolore.

Ottime prestazioni, infine, sono arrivate anche da Ravenna, dove è andata in scena la “Prima Prova del Grand Prix Nazionale under 14” di spada. Il tecnico Francesco Napoli, infatti, può sorridere per le risposte ricevute in pedana daAndrea Corvino, Vincenzo Vinciguerra, Sergio Maria Mughini e dalle sorelle Alessia Maria e Maria Alice Ippoliti: è mancato l’acuto ma la prestazione complessiva lascia ben sperare per il futuro il sodalizio del presidente Valerio Apolito.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *