Colantuono supera il “prof” Sannino: 5 punti in tre partite.

Cinque punti in tre partite disputate ( 5 goal fatti, due subiti) ed imbattibilità interna di Micai. Sono questi i primi numeri di una squadra coriacea, attenta alla fase difensiva e, tremendamente affamata in zona goal. La formazione del tecnico di Anzio ha avuto il suo migliore inizio da quando è ritornata in serie B con Lotito-Mezzaroma sulla toda della nave. Nell’anno 2015/2016, a seguito della promozione in cadetteria, mister Torrente conquistò 4 punti in tre partite, vincendo l’esordio nel derby con l’Avellino e conquistando un pareggio sofferto a Brescia. Successivamente la squadra granata subì lo 0-2 interno con lo Spezia per poi pareggiare a Pescara (1-1). L’anno successivo non andò meglio con il “prof” Sannino sulla panchina granata. L’esordio della Salernitana a La Spezia conduce ad uno striminzito pareggio a cui fa da seguito l’x interno con il Verona. Alla terza di campionato, la squadra granata crolla senza colpo ferire sotto i colpi del Novara.  Il professore di Ottaviano conquista appena due punti in 4 partite, mostrando i primi scricchiolii già con il Vicenza di Lerda in grado di realizzare tre goal all’Arechi. Colantuono supera il Prof e se dovesse conquistare il risultato pieno a Benevento, segnerebbe il completo distacco dai propri illustri colleghi, conquistando otto punti in quattro partite, a fronte dei 4 totalizzati da Torrente e dai 2 racimolati da Sannino nel medesimo novero di partite….

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *