Il Tar sospende i dissidenti “La B resta a 19 squadre”

Dietrofront, il Tar del Lazio ha disposto (come preannunciato dalla nostra redazione, clicca qui per l’articolo) la revoca del decreto con cui lo stesso tribunale – identica sezione ma con presidente diverso – aveva accolto sabato scorso il ricorso per il riesame delle posizioni di Pro Vercelli e Ternana. Accolte le istanze di revoca presentate dalla Figc e dalla Lega B e tornano esecutivi i provvedimenti presi l’11 settembre scorso dal Collegio di garanzia del Coni, che aveva dichiarato «inammissibili» i ricorsi sul format della Serie B e «improcedibili» quelli sulla scelta delle eventuali ripescate. Le nuove udienze fissate dal presidente del Collegio, Franco Frattini, per venerdì e lunedì prossimi non avrebbero più motivo di celebrarsi. I motivi che hanno indotto la revoca sono il prevalente interesse pubblico al regolare svolgimento dei campionati, così come calendarizzato dalle leghe professionistiche, e la decadenza dei motivi di urgenza vista l’udienza fissata dal Tar per il 26 settembre. In quell’occasione il Tribunale amministrativo del Lazio dovrà decidere se la materia del contendere è da affidare al Tribunale federale nazionale, peraltro già convocato il 26 settembre, o al Collegio di garanzia del Coni che a quel punto non potrebbe più parlare di inammissibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *