Salernitana: convergenze a sinistra per il (ri)assetto

Equilibratura e convergenza a sinistra….cercasi. La Salernitana è fuoriuscita dal calciomercato estivo, depotenziata sulla corsia mancina. Sia per quanto attiene il ruolo di terzo difensore sia per il quarto o il quinto di centrocampo – a seconda delle circostanze- la formazione granata sbanda incredibilmente sull’out mancino ove Colantuono è costretto a fare i salti mortali per provare a trovare un equilibrio. L’esperimento Migliorini quale terzo di sinistra non ha sortito i propri effetti. Ed allora, Domenica pomeriggio, dovesse (com’è probabile) Colantuono optare per la conferma della difesa a tre, nel ruolo occupato dall’ex difensore dell’Avellino potrebbe giocare dal primo minuto l’ex Ascoli Gigliottì “Il giocatore può fungere sia da difensore interno che da terzino in una difesa a quattro-ha dichiarato Colantuono in sala stampa- devo ancora decidere l’assetto. Certo non possiamo, pur avendo grande rispetto dell’avversario, cambiare in corso d’opera ed adeguarci ogni partita a seconda dell’avversario che affrontiamo“. La sensazione è che i giochi in difesa siano fatti, resta da stabilire chi, in mediana, tra Odjer e Di Tacchio affiancherà Akpa e Di Gennaro.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *