Radunovic, Del Fabro e Di Tacchio: tre giocatori, un medesimo procuratore.

Il ritorno tra i pali granata dell’estremo difensore di nazionalità serba, Radunovic, dall’Atalanta, determinerà a cascata, una serie di arrivi sul medesimo binario di almeno due giocatori appartenenti alla medesima “scuderia” di Giuffredi. Il talentuoso agente di calciatori vorrebbe trasferire a Salerno insieme all’affidabile portiere dell’Atalanta, uno tra Del Fabro e Di Tacchio. Il primo, difensore scuola Juventus-nell’ultima stagione al Novara- non piace al tecnico Colantuono che preferirebbe arrivare a Denis Tonucci, difensore arcigno ed esperto in forza al Foggia, già avuto alle proprie dipendenze in quel di Bari due anni fa. Per quanto attiene il centrocampista, invece, reduce da una buona stagione in quel di Avellino, la Salernitana sta provando a proporre in cambio Franco Signorelli, legato ancora da un contratto biennale con il sodalizio di Lotito-Mezzaroma. Su questi presupposti l’affare difficilmente potrà avere un esito positivo: di fatto la Salernitana su indicazione del proprio tecnico, ha individuato in Di Tacchio la giusta alternativa in mezzo al campo a Palumbo, giocatore a cui il tecnico di Anzio affiderà da subito le chiavi della mediana granata. Radunovic, pertanto, potrebbe non essere il solo a giungere a Salerno grazie ai buoni uffici di Giuffredi. La scrematura, tuttavia, sarà fatta proprio dal trainer di Anzio in grado di apporre il proprio veto all’arrivo di Blanchard, più volte  ed invano,  offerto da Cattoli. Al netto degli acquisti già perfezionati e da ufficializzare, la Salernitana andrà in ritiro a Rivisondoli(AQ) con una squadra da rinforzare nel reparto arretrato, in mediana ed in attacco ove, al momento (ed in attesa della conclusione della trattativa per portare in granata Jallow), la squadra manca di quegli elementi in grado di assicurare il fatidico salto di qualità. Soltanto dalle future mosse, dopo aver definito l’ossatura base, si potrà capire (almeno sulla carta) l’effettivo e reale ruolo che la Salernitana vorrà recitare ai nastri del prossimo, impegnativo ed innovativo campionato cadetto

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *