Vocesport.com
Home

Che fine ha fatto Mattia Sprocati? L’ex Pro non segna dal derby con l’Avellino

Mattia Sprocati, l’uomo che insieme a Minala fece ammattire la difesa dell’U.S. Avellino sia nel match d’andata che in quello di ritorno, da un mese e mezzo non dà più segnali di presenza in campo. In quel di Bari, Colantuono lasciò a riposo l’ex Pro Vercelli, salvo poi inserirlo nella gara con il Cesena per poi sostituirlo ad inizio ripresa, complice una prestazione sotto tono dell’esterno offensivo. Le cose non sono andate meglio in quel di Cremona (nel turno infrasettimanale), mentre in casa con il Cittadella, Sprocati (in dubbio fin dal primo minuto) ha confermato di attraversare un periodo negativo. Il capocannoniere della formazione granata con nove reti all’attivo soffre di un problema agli adduttori ed ha perso quella freschezza, lo scatto dei tempi in cui riusciva con l’arrivo della Primavera e dei primi caldi, ad assicurare sempre la superiorità numerica sulla corsia di riferimento. Dal derby con l’Avellino Sprocati si è andato sempre più ad eclissarsi, tanto da “costringere” mister Colantuono ad avanzare Kiyine (vedasi gara di Cremona) in una posizione più avanzata. L’esterno offensivo, Sabato scorso, è stato visionato dalla Fiorentina, presente sugli spalti dell’Arechi con il talent scout Coscia. Il club viola da tempo è sulle tracce di Sprocati, ma è più probabile che l’addio a Salerno, da consumarsi a fine stagione, sia dovuto per la cessione ad un club “albergante” nella medesima categoria. Staremo a vedere. Nel frattempo, Colantuono è in attesa che si riaccenda la “luce” e l’estro del talentuoso esterno offensivo, necessaria per mettere in freezer l’attuale stagione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *