Vocesport.com
Home

Salernitana-Avellino 2-0. “Gnummazzo granata”

U.S. Salernitana1919 (4-3-3) Radunovic; Casaola, Tuia, Schiavi (32^ st Mantovani), Pucino; Minala, Ricci(6^ st Signorelli), Kiyine; Di Roberto, Bocalon, Sprocati(17^st Zito). A disposizione: Adamonis, Vitale, Rosina, Della Rocca, Palombi, Odjer, Asmah, Monaco, Popescu. All.: Stefano Colantuono
Avellino (4-2-3-1) Lezzerini; Ngawa, Kresic, Morero(1^st Falasco), Laverone; Di Tacchio, Di Risio(18^ st Wilmots); Bidaoui (38^ pt Asencio), Gavazzi, Molina; Ardemagni. A disposizione: Casadei, Pecorini, Marchizza, Migliorini, Evangelista, Mentana, Rizzato. All.: Walter Alfredo Novellino
Arbitro: Gianluca Aureliano di Bologna;Assistenti (Galetto/Caliari). IV uomo: Carella.

Marcature: 8^pt Kiyine (S), 18^pt Sprocati (S)
Note: giornata primaverile. Temperatura gradevole. Terreno da gioco in buone condizioni. Osservato un 1^di silenzio in ricordo del difensore della Fiorentina, Davide Astori. Amm: Di Tacchio(AV), Wilmotz (AV);espulsi: 43^st Molina (AV); 45^+4 st Asencio(Av). Al 24^st Zito(S) sbaglia calcio di rigore. Angoli:1-4. Recupero 2^pt, 5^st; Spettatori:15.967 (quota comprensiva di abbonati).
Primo tempo

2^ tiro di Bocalon dal limite, Lezzerini si distende e devia in corner;
8^ goal della Salernitana: Kyine dal limite complice una deviazione, trafigge Lezzerini nell’angolino basso alla propria destra. Sulla traiettoria influisce una deviazione di Laverone;
18^ Raddoppio della Salernitana: Bocalon arpiona il pallone, lo serve al liberissimo Sprocati che di destro insacca nell’angolino basso alla sinistra di Lezzerini;

43^ colpo di testa di Laverone su calcio d’angolo dalla sinistra, Radunovic smanaccia in angolo;

Il primo tempo finisce dopo 2^di recupero con il risultato che sorride ai granata di mister Colantuono, in doppio vantaggio nel derby per effetto delle reti messe a segno da Kiyine e Sprocati;

Secondo tempo

24^st Calcio di rigore che si procura il neo entrato Zito, il quale, se ne incarica ma dagli 11 metri  l’ex calciatore dell’Avellino calcia troppo centrale. Lezzerini non si muove e respinge agevolmente la sfera;

32^ st Acencio su punizione batte di prima intenzione ma la sfera termina di poco al lato;

49^Kiyine d’esterno non inquadra lo specchio della porta;

Finisce dopo 5^ di recupero il derby: la Salernitana si conferma lo “Gnummazzo” granata per i “lupi” di Novellino. Secondo successo consecutivo per i granata che scavalcano, momentaneamente, gli stessi “cugini”, i quali, dovranno recuperare il match con il Bari non disputatosi a seguito della morte del difensore-capitano della Fiorentina Davide Astori.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *