Lo sfogo di Orilia “Quasi rimpiango Bollini. Non difendo nè la proprietà nè Fabiani”

S’è sfogato sulle colonne del quotidiano La Città di Salerno, il presidente del Salerno Club 2010, Salvatore Orilia. L’amicizia con il diesse Fabiani e l’esaltazione dello stesso nel corso della cena natalizia, ha messo nell’occhio del ciclone lo storico presidente del Salerno Club2010, il quale, intervenendo sulle colonne del quotidiano salernitano, mostra di avere dei ripensamenti ” Con il Pescara, la Salernitana avrebbe meritato il pari. Ma chi come me guarda il calcio da tanto tempo, non può fare altro che costatare l’incapacità della squadra granata di tirare in porta ed effettuare più di due passaggi di fila. Dispiace dirlo, ma per rendimento attuale avuto dalla squadra, mister Colantuono mi sta facendo rimpiangere Alberto Bollini“. Per quanto concerne l’aria di contestazione che fin da ora aleggia sullo stadio Arechi di Salerno per effetto degli ultimi, deludenti risultati ottenuti dai granata, Orilia prova ad alleggerire il carico di critiche societarie ed evidenziare l’assenza fattiva e concreta di un’alternativa all’attuale organigramma societario “Contestare Lotito-Mezzaroma?  Siamo in grado di trovare un’alternativa seria a quest’ultimi, altrimenti rischiamo di tornare a 15 anni fa allorquando si gridava “Aliberti vattene”. Vorrei ricordare che questa scritta compare ancora oggi impressa su molte mura della nostra bella città”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *