Bollini “ignaro” dell’esonero. Fabiani in pressing su Colantuono

Il pareggio al 93^ patito dalla Salernitana con il Perugia potrebbe rappresentare la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Almeno per quanto attiene il diesse Fabiani che, invero, non ha mai legato con mister Bollini ancor di più a seguito delle dichiarazioni di inizio anno-le uniche rilasciate nel corso di una conferenza stampa- ove il tecnico granata evidenziò tutte le proprie perplessità sugli obiettivi della Salernitana in chiave “piazzamento play off”. Mister Bollini resta in bilico, ormai è stato già silurato dal diesse granata che, da parte sua, attende di ricevere il “nulla osta” da parte della società, in particolare, di Claudio Lotito, avendo già il placet di Mezzaroma, il quale, invero avrebbe proposto Gregucci. Tra stasera e domani il contatto con il tecnico ex Bari, l’ultimo ad aver-stranezze del caso(?)-allenato Rosina in quel di Bari due anni or sono. La gestione dei cosiddetti “senatori” Zito e Rosina, ormai da tempo ai margini della squadra, abbinata alla mancanza di risultati è costata cara a mister Bollini capace di scongiurare l’esonero a seguito della bella affermazione in quel di Avellino. Il credito, tuttavia, da sei settimane a questa parte sembra ormai essere stato esaurito anche da parte della società. In attesa dell’annuncio, il diesse Fabiani ha già scelto il successore, Stefano Colantuono. Più remote le ipotesi Di Carlo e Gregucci. La notte è lunga, probabilmente sarà l’ultima di Bollini sulla toda della nave….

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *