Accardi a Zona Mista News”classifica dignitosa. La Salernitana può ambire ai Play off”

Intervenuto nel corso della trasmissione Zona Mista news, condotta dal collega Eugenio Marotta, sulle frequenze di TV Oggi Salerno, il direttore sportivo Guglielmo Accardi ha fatto il punto sul momento di stasi affrontato dalla Salernitana: “La classifica della squadra granata  è dignitosa per effetto di una serie di pareggi che hanno consentito di assicurarsi una posizione tranquilla seppur non bastino per effettuare il fatidico salto di qualità. Le due vittorie consecutive avevano fatto pensare ad un cambio di rotta-continua Accardi-ma successivamente la squadra è caduta nelle sue altalenanti prestazioni ed ora ha bisogno di nuova linfa per non ritornare nelle zone basse di classifica che non appartengono obiettivamente alla Salernitana”. In merito al possibile cambio di modulo ed il ritorno al 3-4-3 nel match con il Perugia dell’ex Roberto Breda, Accardi appare piuttosto scettico “Credo che tale variazione sia necessaria per dare nuova verve alla squadra. Importante sarà la posizione di Sprocati a cui il tecnico dovrà trovare una soluzione ad hoc, rappresentando il calciatore quell’elemento in grado con una prodezza personale di cambiare il corso di una partita. La difesa a tre ha consentito alla squadra di essere piu’solida, mentre la mediana a cinque con un uomo in più limita le capacità offensive della Salernitana  in un campionato ove bisogna avere un atteggiamento più spregiudicato, dato che sono le vittorie che in grado di assicurare il sopravanzare in classifica. Il continuo cambiamento del vestito tattico, l’essere camaleontici, di contro,  aiuta se si riesce a vincere altrimenti può costituire tale repentina modifica di assetto tattico, l’espressione di qualcosa che non si è ancora trovato, generando soltanto confusione. Di certo tra il menagment  ed il tecnico-conclude Accarsi- c’è distonia dato che la società ha manifestato l’ambizione di potere accedere a traguardi ambiziosi mentre il tecnico tende sempre ad avere un comportamento più attendistico. Credo che la Salernitana abbia tanti giocatori e sia anche per tal motivo difficile da gestire. Tuttavia al netto di qualche errore commesso dal tecnico, l’organico nel complesso può ambire a traguardi differenti rispetto ad una tranquilla salvezza”.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *