Vocesport.com
Home

LA P2P GIVOVA ESPUGNA MARSALA IN QUATTRO SET: TRE PUNTI DI PLATINO NELLO SCONTRO SALVEZZA

Vittoria pesantissima della P2P GIVOVA a Marsala, nell’undicesima giornata d’andata del campionato nazionale di serie A2 femminile di volley. Con una prestazione di grinta e cuore, dopo aver complicato le cose nel secondo set, la squadra di coach Castillo espugna 3-1 il Pala Bellina e conquista tre punti di platino in chiave salvezza. Sull’isola andava in scena uno scontro diretto. Baronissi se lo è aggiudicato e ha raggiunto quota 11 in classifica, staccando Marsala di quattro punti.
La vittoria a Marsala consente alla P2P GIVOVA di respirare in classifica ma la mente vola già a un’altra sfida importante, da giocare domenica 3 dicembre al Palasemprefarmacia.it di Capriglia. “Tifosi a sostegno”, dice la società, presente a Marsala, al seguito di Strobbe e compagne.

La cronaca – In avvio Baronissi sfonda soprattutto al centro: il primo tempo di Strobbe (2-3), il muro del +2 (3-5) firmato dal capitano e poi quello in coabitazione con Quarchioni (3-6) sono i primi acuti della P2P GIVOVA sull’isola. Quarchioni trova punti preziosi anche da posto-4: due volte, fino al 3-8. Il coach di Marsala, Ciccio Campisi, mischia le carte e cambia la diagonale palleggiatore-opposto. L’ace di Moneta, il punto di Quarchioni e Mendaro due volte spingono, però, la P2P GIVOVA sul +5 (7-12). L’ace di Vujko, invece, regala il +7 (9-16) . Baronissi può gestire e lo fa senza sbavature, con un rendimento costante: dopo i punti di Moneta, la chiusura del parziale (16-25) è ad opera di Quarchioni, migliore realizzatrice della prima frazione di gioco con 6 punti all’attivo.
Nel secondo set Marsala restituisce alla P2P GIVOVA l’ampio passivo e si aggiudica la frazione di gioco per 25-17. Baronissi ha il torto di perdere aggressività nell’approccio, incisività in attacco e precisione in ricezione. La squadra di Castillo resta sonnacchiosa in attesa degli eventi che, però, Marsala indirizza tutti a proprio favore. Prima Agostinetto e Murri murano Quarchioni (8-5), poi Castillo chiama time out sul 10-6, infine Moneta spreca in diagonale (15-9). L’attaccante lombarda ricuce parzialmente lo strappo (15-12, break di 0-3) ma dopo il time out di Campisi Marsala cresce e la Due Principati, che nel frattempo schiera Avenia in regia e Kijakova in banda, non riesce a rientrare nel set.
I muri di Strobbe (6-4) e di Vujko (7-6) tengono in scia Baronissi in apertura di terzo set, però Marsala replica con Murri due volte e Quarchioni fallisce l’assalto da posto-2. Sul 10-6 per le siciliane, Castillo stoppa tutto e chiama time out. Alla ripresa del gioco, Quarchioni sfodera numerosi ace e la P2P che si ritrova sul +3 (10-13) potrebbe scappare via. Non lo fa, anzi si fa raggiungere e ingaggia un rischioso testa a testa con Marsala che si protrae fino ai vantaggi. La posta in palio è alta, gli errori tantissimi. La spunta Baronissi con un muro di Vujko e l’ace di Avenia (25-27).
Nel quarto set, Mendaro Leyva, autrice di due punti consecutivi, conserva la battuta fino al 5-9 , aiutata anche da Moneta che va a segno da posto 4 e con un bel muro. Marsala spreca in battuta (8-12 e 9-15), Mendaro meno puntuale del solito da posto 2. Due errori della cubana di Baronissi restituiscono coraggio alla Sigel e consigliano a coach Castillo di rifugiarsi nel time out (11-16). Alla ripresa del gioco, difendendo a denti stretti la battuta di Vujko, la P2P GIVOVA scappa via fino all’11-19 (mani-fuori di Moneta), subisce due punti di Marsala ma le strappa di nuovo la battuta grazie a Mendaro (13-20). La fast di Strobbe vale il +8 (14-22). Chiusura per 17-25.
I punti individuali della P2P GIVOVA: Baruffi, Avenia 1, Mendaro Leyva 20, Strobbe 15, Kijakova, Vujko 7, Moneta 9, Quarchioni 14, Maggipinto (libero). Non entrate: Ferrara, Prestanti, Pedone.
“Le ragazze oggi hanno giocato con il cuore, la disciplina e la testa, insomma con tutto quello che abbiamo visto nelle prime sei giornate di campionato – dice il tecnico della P2P GIVOVA, Ivan Castillo -. Affrontavamo una compagine gasatissima per la vittoria ottenuta pochi giorni prima contro Caserta. Abbiamo rotto il ghiaccio nel primo set con una prestazione importante, nel secondo Marsala ha reagito perché in palio c’erano punti vitali per proseguire il campionato. Sull’1-1, sotto pressione, le mie atlete hanno portato a casa il terzo set sul filo dell’equilibrio, ripreso per i capelli perché eravamo anche dietro. Sono molto felice: è una vittoria che tutti noi dedichiamo al presidente Franco Montuori. E’ un regalo per lui”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares