Vocesport.com
Home

Coscia (agente Schiavi) “Che trio con Mantovani e Bernardini. Sulle qualità della Salernitana ci ho sempre creduto”

Nel mondo del calcio, si sa, vale tutto ed il contrario di tutto. Raffaele Schiavi spesso etichettato quale ex calciatore, reo di costituire un peso per le casse societarie dopo due anni condizionati dal grave infortunio e dal difficile e tortuoso periodo di riabilitazione, agli albori della nuova stagione sembrava essere destinato ad emigrare “ob torto collo” altrove, lontano da quel prato verde che ha visto sbocciare il suo grande talento grazie all’occhio “clinico” e sempre vigile del direttore Enrico Coscia, colui che nella Primavera che fu di Aniello Aliberti, di talenti in erba ne ha allevati e cresciuti all’ombra dell’Arechi nonostante la “penuria” di campi di allenamento. Schiavi da allora ne ha fatta di strada eppure, giunto a Salerno è stato assunto dagli “esperti” del settore quale ex giocatore, non più in grado di costituire un surplus. Ebbene, il centrale di Cava dè Tirreni in Estate ha smentito tutti, dapprima prolungando il proprio contratto con la società granata e successivamente è stato in grado di ritagliarsi uno spazio da titolare, sfruttando l’opportunità concessa da mister Bollini a causa dei continui infortuni che hanno falcidiato il reparto difensivo. Da riserva, “peso incombente”, a risorsa in grado di fruttare punti importanti per effetto delle tre marcature messe a segno prima che la “dea bendata” si mostrasse nuovamente cieca nei suoi confronti nel corso del match vittorioso con l’Empoli. Sul talento innato di Schiavi ci ha sempre creduto uno dei propri agenti, Matteo Coscia, pronto a scommettere su di lui anche quando dai “cultori della materia“, il centrale difensivo doveva già rappresentare un ex ” Raffaele ha recuperato bene dall’infortunio muscolare subito. E’ tornato a disposizione del mister, ora con la necessaria calma e tutte le prevenzioni del caso tornerà ad acquisire quella forma che ne aveva contraddistinto le performance. La società granata ha dimostrato nel momento di maggior difficoltà attraversato da Schiavi di credere fermamente nelle qualità del ragazzo, addivenendo ad un accordo per l’allungamento del contratto per altri due anni. Schiavi prima dell’infortunio ha giocato partite importanti come d’altronde tutta la squadra che, a mio parere ha svoltato grazie all’importante vittoria conseguita in quel di Avellino“. Sulle qualità del calciatore in procura e della Salernitana, invero, Coscia ci ha sempre puntato fin dal ritiro estivo ” Credo di essere stato uno dei pochi a credere nella bontà dell’organico a disposizione di mister Bollini. La squadra è sbarazzina, tignosa, ha giocatori di valore ed un centrocampo solido e ben assortito grazie all’esperienza di Signorelli ed alla verve e qualità di Minala e Ricci. La difesa a tre con Schiavi, Mantovani e Bernardini costituisce un reparto di assoluto spessore e ben assortito. Di certo, tra i tre, Schiavi è colui che ha maggiore qualità di palleggio ed impostazione della manovra“. La Salernitana, tuttavia, non potrà beneficiare dell’apporto alla causa del centrale di Cava dè Tirreni, che al “Tombolato” dovrebbe partire dalla panchina, ma le sensazioni in vista del doppio match in trasferta sono positive “La Salernitana è squadra che nelle ripartenze diventa imprevedibile, riuscendo sempre a trovare la giocata in grado di far male agli avversari. Sono convinto-aggiunge Coscia- che la squadra granata potrà conquistare punti importanti all’esito del doppio impegno consecutivo in trasferta“. Dulcis in fundo gli obiettivi della Salernitana prossimi e futuri “La società ha investito tanto, ora sta raccogliendo i frutti di un lavoro che potrà portare lontano”. Magari con Schiavi protagonista dell’atteso e sospirato ritorno in massima serie, questa volta indossando la maglia della squadra che l’ha lanciato nel professionismo ” Sarebbe un sogno per il ragazzo e per il sottoscritto“. I famosi soloni, pronti a collocare la Salernitana tra le squadre in lotta per la salvezza, sono avvertiti….

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares