Vocesport.com
Home

Dopo Carrus, un Signor….elli a centrocampo!!

Signorelli? Signor giocatore. Il centrocampista venezuelano ex Ternana e Spezia è il classico play-maker basso dinanzi alla difesa che a Salerno mancava dai tempi di Davide Carrus. Il centrocampista “tascabile” di origini cagliaritane fu ingaggiato tra gli svincolati dal diesse Nicola Salerno per mettere a disposizione di mister Roberto Breda un elemento dal fosforo assicurato, datato di prodezze balistiche in grado di assicurare un discreto bottino in termini di realizzazione ed assist. L’ultimo goal della Salernitana dell’era Lombardi fu siglato proprio dal metronomo granata nella prima frazione dell’indimenticabile finale play-off disputata al cospetto della “fatale” Verona. Da allora in poi, la Salernitana precipitata in serie D non ha più avuto un giocatore di così grande qualità, in grado di dettare il ritmo ed i tempi del gioco. In quarta serie, Perrone dovette fare di necessità virtù, aspettando invano le geometrie di Attilio Nicodemo invero mai pervenuto complice una condizione fisica risultante essere precaria anche per i campi sterrati e polverosi della quarta serie. Le scorte di fosforo migliorarono in lega Pro con l’ingaggio di Perpetuini, mentre nell’anno della promozione, la Salernitana si affidò maggiormente alla fisicità della coppia composta da Pestrin e Moro (sopraggiunto via Empoli nel corso del calciomercato invernale). Giunta in serie B, la squadra granata ha provato a riacquistare un centrocampista centrale “vecchio stampo”, facendo cadere la scelta sul brasiliano Ronaldo, rivelatosi pachidermico e narcisista per i gusti di Menichini e Sannino, seppure il tecnico Bollini provò a rilanciare fin dal proprio approdo a Salerno le quotazioni del centrocampista ex della Pro Vercelli. Quest’anno, invero, la Salernitana ha puntato tutto sulla classe di un calciatore le cui doti e la visione di gioco sono in “re ipsa”. Il lancio di 50 metri ad aprire la manovra, azionando gli esterni Alex e Gatto è stato il “grimaldello” per poter scardinare sulle corsie esterne le difese avversarie. Signorelli reduce da una serie di infortuni al ginocchio sta recuperando in campo la migliore formazione fisica, costituente l’unica pecca di un calciatore dalle assolute qualità. La formazione granata ha puntato molto sul calciatore venezuelano, blindandolo con un contratto triennale al fine di assicurare, finalmente, un “Signor…elli” giocatore in quel reparto quale il centrocampo ove albergano le fortune di un’intera stagione…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares