Vocesport.com
Home

L’anticipo. Parma-Salernitana 2-2 Granata double face

PARMA (4-3-3): Frattali; Iacoponi, Di Cesare, Lucarelli, Scaglia; Dezi, Scozzarella (8‘ st Munari), Scavone; Insigne(24’ st Mazzocchi), Calaiò, Di Gaudio(35’ st Gagliolo). A disp: Nardi, Corapi, Baraye, Frediani, Barillà, Nocciolini, Germoni, Siligardi, Sierralta. All: D’Aversa
SALERNITANA (3-5-2): Radunovic; Mantovani, Schiavi, Vitale; Kiyine, Minala, Della Rocca (1’ st Sprocati), Odjer (29’ st Di Roberto), Zito; Rodriguez, Bocalon(40’ st Rosina). A disp: AAdamonis, Signorelli, Alex, Kadi, Di Roberto, Asmah, Rossi, Cicerelli, Iliadis. All: Bollini
ARBITRO: Sig. Aleandro Di Paolo di Avezzano (Intagliata/Soricaro). IV uomo: Prontera
NOTE. Marcatori: 17’ pt Di Cesare, 33′ pt Lucarelli (P), 11’ st Sprocati, 35’ st Vitale su rig (S). Ammoniti: Scaglia (P), Odjer, Kiyine, Minala (S). Espulso Di Cesare (P) al 27’ st E Iacoponi (P) al 33’ st per fallI da ultimo uomo. Angoli: 5-3. Recupero: 1′ pt – 5’ st.
Salernitana double face:abulica,rassegnata e vittima sacrificale nella prima frazione di gara. Arrembante, forte e padrona del campo nella ripresa, in grado di mettere alle corde il Parma che solo per una questione di inerzia non finisce KO dopo l’illusione del doppio vantaggio siglato da Di Cesare e Lucarelli(in netto fuorigioco). Nella ripresa la musica cambia ed a suonare li spartito ci pensa Sprocati bravo e fulmineo nel destro che toglie le ragnatele dal sette alla sinistra di Frattali. È l’inizio della fine, ma questa volta per il Parma. La Salernitana cresce e raggiunge il goal del pareggio con Rodriguez, su assist di Zito:il direttore di gara questa volta non concede la grazia come per Lucarelli ed annulla per fuorigioco. Di poi è Vitale, di professione terzino, a tagliare un pallone d’oro sul primo palo che Bocalon sciupa incredibilmente. Rodriguez ingaggia un duello con Di Cesare che frena irregolarmente l’attaccante proteso verso la porta:è espulsione per l’ex Bari ma il pallone scoccato da Vitale all’altezza della mezza luna dell’area di rigore parmense, sfiora solo l’incrocio dei pali. Il goal è nell’aria e giunge per fallo di Iacopo  ai danni di Bocalon in un’area intasata e pullulante di trattenute per evitare che la sfera caramboli in rete.  Il direttore di gara concede il bis delle espulsioni ed il Parma resta in nove con Vitale che, questa volta,  veste i panni di bomber e realizza dal dischetto. Il finale non è pirotecnico come il resto della trama di una partita che conferma il paradigma di una Salernitana “semplicemente” Double face.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares