Vocesport.com
Home

Raicevic-Cacia possibili depistaggi. Crecco e Guberti le trattative concrete

C’è un calciomercato reale ed uno parallelo, che in questi ultimi giorni di campagna trasferimenti (il cui termine è previsto per il prossimo 31 Agosto), sta condizionando ed accompagnando la Salernitana, già protesa alla partenza in vista del match con il Venezia di Filippo Inzaghi. Ebbene, a fronte di reali esigenze di rinforzamento della rosa attualmente a disposizione di mister Alberto Bollini, nei ruoli in cui la squadra granata necessità di qualche rinforzo di qualità (difensore centrale, centrocampista ed esterno offensivo), da Roma il presidente Claudio Lotito muove con i propri tempi-non proprio da guinnes dei primati- i fili, imbastendo personalmente le trattative con l’esterno Stefano Guberti in procinto di lasciare Perugia ed il centrocampista laziale, nella prima parte della scorsa stagione in forza all’Avellino, Crecco. Di poi a cascata, la Salernitana provvederà a colmare le lacune derivanti dalle cessioni eventuali di Raffaele Schiavi (avente rinnovato l’accordo in scadenza e spalmato l’ingaggio) e Gabriele Perico, insistentemente ricercato dal Brescia di Corioni ma frenato dalla presenza sulla panchina di mister Boscaglia. In alternativa all’ex Cesena e Cagliari è già stato sondato ed opzionato Agostinone del Foggia. Queste le trattative reali, condotte come dicevamo in precedenza nella stanza dei bottoni a Roma. Di poi in via sommersa, una parte dell’entourage granata, quello rappresentato dal diesse Fabiani, opera ai fianchi degli attaccanti Cacia dell’Ascoli e Raicevic del Vicenza: entrambi aventi un ingaggio alquanto oneroso. Ebbene, entrambe le trattative, difficilmente potrebbero essere ratificate da Lotito, che Adejo e Signorelli a parte (acquisti di mera matrice fabiana), difficilmente segnerà il passaggio a Salerno di Alessandro Rossi quale mero viaggio vacanziero. Al momento, al netto delle esigenze effettive, il calciomercato della Salerntana dovrebbe portare in dote Crecco e Guberti in attesa che sulla scorta della caduta nell’oblio delle trattative veicolate su Cacia e Raicevic, chi di dovere eventualmente possa ugualmente provvedere a giustificare il proprio operato limitato e circoscritto in forza di un costante veto imposto dalla proprietà ed in particolare, nella persona di Claudio Lotito. L’effetto Fabiani è svanito? a tale quesito, in parte già risolto nel modus agendi fino al momento adottato dalla Salernitana sul mercato, sarà possibile attribuire una risposta definitiva soltanto il prossimo il 31 Agosto. Ma tant’è, se più indizi fanno una prova…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares