Vocesport.com
Home

Bollini “Obiettivo salvezza. A Venezia con qualità di gioco”

Sono molto contento del senso del gruppo che questa squadra sta dimostrando e questo è fondamentale per iniziare bene un campionato particolarmente difficile che tutti chiamano A2. Il completamento della rosa è un argomento di competenza della Società che ha già dato delle risposte e la mia unica concentrazione va alla gara col Venezia da affrontare con le forze che abbiamo a disposizione”. Queste le parole del tecnico Alberto Bollini in conferenza stampa in vista dell’esordio in campionato a Venezia.
“La rosa a disposizione con ventitré giocatori direi che è sufficiente poi se ci saranno uscite, che la Società caldeggia, ci saranno delle entrate, ma questo non sono in grado di dirlo” ha proseguito Bollini. “Posso dire che ci sono reparti come la difesa e il centrocampo di cui sono molto soddisfatto perché c’è la base del lavoro dei miei sei mesi della scorsa stagione. La mia unica forza è il lavoro. Ci sono dati di fatto che testimoniano questo aspetto perché a dicembre la situazione non era delle più semplici, il lavoro di gennaio con la sosta ci ha aiutato e i risultati sono arrivati tra febbraio e marzo”.
Sul Venezia: “Temo l’entusiasmo di questa squadra che ha mantenuto pressoché intatto un organico che gioca insieme da parecchio tempo ed è un grande vantaggio. Ho letto delle grandi ambizioni del Presidente Tacopina e la storia recente ci insegna che Carpi e Frosinone sono andate in Serie A da neopromosse e l’anno scorso è toccato a Spal e Benevento. Temo questa cabala e spero di sfatarla perché chi sa giocare insieme e chi fa tanti punti nella categoria inferiore ha dimostrato di essere competitivo anche in Serie B”. “Per me è un orgoglio essere nuovamente qui e personalmente ho la soddisfazione di aver avuto la riconferma da parte della Proprietà e la stima del Direttore Sportivo. Il nostro obiettivo deve essere innanzitutto il mantenimento della categoria ma in noi è giusto che ci sia una sana ambizione com’è giusto che ci sia in tutto l’ambiente, ambizione non illusoria ma reale e concreta”.
Bollini ha quindi concluso: “Sabato ci aspetta un esordio tosto perché si gioca in un campo dove il Venezia ha perso una sola partita in un anno, l’allenatore è lo stesso e ha fatto un ottimo lavoro, la squadra si conosce molto bene e i reparti sono molto collaudati sotto tutti i punti di vista. Una squadra molto elastica, armonica e compatta. Dovremo fare una partita oculata, molto agonistica e sul credo che abbiamo avuto nel girone di ritorno”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares