Vocesport.com
Home

Benvenuto al Sud sulle note di… “din don” Bocalon

Quando si giunge al Sud, in genere, si piange due volte:quando ci si trasferisce e di poi si va via. Il veneto Bocalon non ha, invero,avuto alcun problema di ambientamento a Salerno-città di mare per eccellenza- essendo in grado di derogare dal più comune detto popolare, facendo piangere in due apparizioni le difese avversarie al fine di confermare il feeling straordinario con la porta che lo accompagna ormai nelle ultime quattro stagioni. Capacità di assicurare peso e centimetri in area di rigore, grande spirito di sacrificio, rapinatore dell’area piccola e “bombardiere” dalla distanza:alcune di queste qualità l’uomo del Nord le ha già trasferite a Salerno insieme ai suoi bagagli. Grazie alla struttura fisica longilinea ed alla volontà di partecipare alla manovra, Bocalon in due occasioni ha propiziatorio l’inserimento dei centrocampisti in zona goal:vedasi rete siglata da Sprocati nel raddoppio con l’Alessandria e quella di Zito al “Cabassi”. L’ex bomber nordico ha rotto il ghiaccio con il popolo del Sud, anticipando il difensore e siglando all’Alessandria, da fresco ex, il suo primo goal in maglia granata. A Carpi(anche qui da ex) la perla per eccellenza, siglata con un tiro a giro piazzato nell’angolino alto alla destra del portiere. Una capolavoro balistico ed un goal da opportunista per cominciare a deliziare il pubblico di fede granata che pur senza dimenticare i colpi di Coda, all’unisono é già sintonizzato sul leit-motiv dell’Estate “Din-don ha segnato Bocalon”. È proprio il caso di dire:Benevenuto al Sud, Riccardo!!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares