Vocesport.com
Home

Nalini: goditelA tutta… L’ex granata entra nella storia per la doppietta che vale l'”olimpo”

Andrea Nalini e la luce in fondo al tunnel. L’ex esterno della Veecomp Verona, ieri sera,   ha siglato una doppietta e provocato in favore del Crotone un’espulsione tra le file della squadra bianco-celeste, valsa la storica ed insperata salvezza in massima serie dei pitagorici. L’esterno veronese, etichettato la “freccia del Sud” per il passato agro-dolce vissuto a Salerno in due stagioni vissute da protagonista, eccezion fatta per gli effetti della tendinopatia rotulea, che anche quest’anno in riva allo Ionio non gli ha concesso tregua, ha finalmente trovato se stesso ed un pizzico di continuità mista alla fiducia da sempre riposta in lui da parte di mister Nicola. La doppietta-prima in serie A- di Nalini suona quasi come rivalsa nei confronti di chi non ha voluto credere fino in fondo nelle proprie qualità. Nalini che, di fatto, a Salerno continuava a percepire un ingaggio consono ad un giocatore disputante il campionato Primavera, ha deciso a seguito di una serie di incomprensioni con la proprietà, di accettare la sfida del Crotone, percependo uno stipendio più adeguato ad un calciatore professionista ma di gran lunga inferiore a quello corrisposto per numero di zeri ai propri “colleghi”.  Ora Nalini è pronto ad affrontare una nuova avventura in massima serie, partendo con il motore su di giri ed in piena forma fin dal ritiro pre-campionato, al fine di dimostrare di valere la giusta considerazione e soddisfazione per effetto dei tanti sacrifici ed ostacoli impervi superati nel corso del proprio “sali e scendi” intrapreso nel calcio professionistico. La doppietta dell’Olimpico è quasi un segno del destino per chi come Lotito, in fondo, ha sempre creduto nelle doti del calciatore ma non troppo per lasciarselo sfuggire. Nalini da Roma, passando per Salerno e Crotone, ha messo un punto e pagato il proprio dazio con la cattiva sorte. Il treno dalla prossima stagione partirà puntuale su quel binario che conduce ad una stagione da protagonista, derogando dai vicoli ciechi e dalle traversie in grado di frenare ma non di annullare le potenzialità di un talento, ora più che mai, in grado di viaggiare a tutta velocità verso la stazione dell’esplosione incontrollata. Ed allora, questa volta sì, Nalini: goditelA tutta. Respira e vedrai che in acqua non si cade mai…. 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares