Vocesport.com
Home

Carpi-Salernitana 2-0 Lasagna-Bianco spengono il “miracolo” dei play off

CARPI (4-4-2): Belec; Struna, Poli, Romagnoli, Letizia; Jelenic(34^ st concas), Lollo, Bianco, Di Gaudio (19^ st Fedato); Lasagna (44^ st Beretta), Mbakogu. A disp. Petkovic, Seck, Lasicki, Mbaye, Bifulco, Pasciuti. All: Fabrizio Castori
SALERNITANA (3-4-1-2): Gomis; Tuia(35^ st Sprocati), Bernardini, Mantovani; Perico, Odjer(14^ st Zito), Della Rocca, Zito; Rosina; Coda, Donnaruma(14^ st Improta). A disp. Terracciano, Schiavi, Bittante, Grillo, Busellato,  Joao Silva. All: Alberto Bollini
ARBITRO: Sig. Riccardo Ros di Pordenone (Chiocchi/Zappatore) 4° uomo: Aureliano

amm: Bernardini, Odjer, Zito(S)

espulso 36^ st  Odjer per doppio giallo

marcature:27^st rig. Bianco (C), 29^ st Lasagna (C)

Tutto confermato tra le fila del Carpi con un 4-4-2 tramutato in fase di  possesso palla in un più-offensivo 4-2-4 per effetto dell’apporto assicurato dagli esterni offensivi di centrocampo alla coppia goal composta da Lasagna e Mbakogu. In casa Salernitana, invece, mister Bollini mischia le carte inserendo nel 3-4-1-2  Mantovani:l’ex capitano della Primavera del Torino completa con Bernardini e Tuia il terzetto difensivo. In mediana, Della Rocca fa coppia con Odjer. Zito e Perico sulle corsie esterne. In attacco, complice un infortunio accorso a Joao Silva nel corso del riscaldamento ( slogatura alla caviglia), il tecnico granata è costretto a lanciare dal primo minuto Alfredo Donnaruma quale partner di Coda. Rosina funge da trequartista alle spalle proprio dei “gemelli del goal”.

La partita-

23^ cross dalla sinistra di Zito, di testa, Massimo Coda centra il palo alla destra di un Belec già battuto dalla traiettoria del pallone. Sul successivo corner ancora l’attaccante granata sfiora la marcatura, peccando di precisione a pochi passi dalla porta avversaria grazie 

29^ qualche problema alla schiena per Antonio Zito che, tuttavia, fin qui sta disputando un buon match

32^ uscita di Gomis dalla porta, la sfera giunge a Jelenic che di controbalzo non riesce ad impensierire l’estremo difensore granata.

33^ Lollo sguscia a centrocampo, cerca la conclusione: la sfera sfiora il palo alla sinistra di Gomis. Pericoloso il Carpi con l’inserimento centrale del centrocampista centrale emiliano.

35^ sull’asse Letizia -Del Gaudio il Carpi prova a costruire, imbastire trame importanti a centrocampo, ma sono della Salernitana, fino ad ora, le migliori occasioni da rete.

Il rettangolo verde comincia, tuttavia, a risentire dell’incessante pioggia abbattutasi sull’impianto di gioco.

39^ Jelenic dal fondo, disturbato da Bernardini, riesce a crossare sul primo palo un pallone sul quale Lasagna anticipa di testa Vitale: la sfera sorvola non di molto la traversa della porta difesa da Gomis.

41^Donnarumma dal limite dell’area attende troppo a scoccare il tiro, deviato da Romagnoli in angolo. Da corner mischia furibonda in angolo ma nessun avanti granata è lesto e pronto a far carambolare la sfera in porta tra una selva di difensori in maglia bianca.

Finisce il primo tempo a reti inviolate. Buona Salernitana sul campo di una pretendente al salto di categoria.

Secondo tempo

Salernitana subito pericolosa con Coda che non  aggancia un buon pallone in area di rigore.

4^ grande azione personale di Struna che dopo un doppio passo ed una finta su Tuia, dal limite dell’area colpisce l’incrocio dei pali alla destra di Gomis. Che occasione per la formazione di casa.

Arriva la comunicazione ufficiale da parte della Salernitana per quanto attiene l’infortunio accorso nel corso del riscaldamento all’attaccante Joao Silva: la diagnosi è di trauma contusivo-distorsivo alla caviglia sinistra. Lo annuncia con un twet la stessa società granata.

14^ Intanto mister Bollini si appresta ad effettuare un doppio cambio: pronti a subentrare sul rettangolo verde Riccardo Improta e Ronaldo Pompeu da Silva in luogo rispettivamente di Alfredo Donnarumma ed Antonio Zito

Salernitana che dovrebbe passare ad un 4-3-3 con Ronaldo play maker basso sostenuto da Odjer e Della Rocca che si sposta sull’out mancino

15^ fallo di Bernardini su Del Gaudio: ammonizione per il centrale granata

19^ primo cambio anche per il Carpi. Castori inserisce l’ex Bari Fedato per un esausto ed impalpabile Di Gaudio

27^ episodio clou in area di rigore della Salernitana: Tuia tocca sul piede di appoggio Mbakogu che si lascia andare senza complimenti. Dal dischetto Raffaele Bianco non sbaglia, insaccando nell’angolino basso alla destra di Gomis

29^ dopo appena due minuti ancora Mbakogu impegna dal limite gomis, la sfera dopo il tocco disperato di Gomis s’impenna sotto la traversa e viene toccata quel quanto che basta da Lasagna per il 2-0

36^ st Odjer, già ammonito entra a gamba tesa sul diretto avversario: il direttore di gara non può fare altro che espellerlo. Salernitana in dieci.

Finisce qui il match ed “il miracolo” play off della Salernitana che, tuttavia, per effetto dei risultati maturati all’esito della terz’ultima giornata di campionato sono sempre più a rischio di disputa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares