gir.A: SAN GIORGIO-HERMES CASAGIOVE = 6-1

L’Hermes Casagiove a testa alta contro il San Giorgio per un tempo, poi crolla: per la baby gang giallorossa arriva la retrocessione matematica
SAN GIORGIO A CREMANO – 25/03/2017
L’Hermes Casagiove tiene testa al San Giorgio per un tempo, poi nella ripresa si sgretola. Allo stadio “Raffaele Paudice” di San Giorgio a Cremano, partita a due facce della baby gang giallorossa che nei primi quarantacinque minuti tiene sotto scacco una delle squadre più forti del girone A di Eccellenza, qual è il San Giorgio, per poi cadere nel secondo tempo, sotto i colpi del prolifico attacco locale. La sconfitta per 6-1 ha un peso ancor di più amaro: con quattro giornate d’anticipo l’Hermes Casagiove retrocede matematicamente in Promozione, dopo tre anni di grandi emozioni. I soli quattro punti conquistati in ventisei giornate non permettono al team giallorosso di ambire alla salvezza diretta né agli spareggi play-out. Per il progetto Hermes è una brutta pagina che però non cancella le bellissime esperienze vissute in questi anni. In estate si proverà a cambiare marcia e fare ritorno da subito in Eccellenza. Da applaudire la performance odierna della giovanissima squadra che spaventa la corazzata granata per un tempo, eseguendo una partita accorta ed ordinata sia in fase offensiva che in fase difensiva: nella ripresa escono fuori i valori dei padroni di casa e la gara prende una piega ben delineata.
PRIMO TEMPO. Il San Giorgio vuole far rispettare il fattore campo e sblocca il match al 4’. Sull’out di sinistra, Signorelli rientra e crossa: Ioio anticipa Diallo di testa e gonfia la rete. I giallorossi non si demoralizzano, protetti da un De Rosa in versione super che nega ai padroni di casa numerose realizzazioni. La prima al 10’, quando arpiona il tiro cross di D’Andrea destinato a Signorelli. La giovane compagine mette in pratica un possesso palla che, a tratti, manda in bambola i locali. Da applausi l’azione che porta al pareggio. Passaggi di prima e pregevole è l’imbucata di Costabile per Taranto che si aggiusta il pallone e calcia nell’angolino (15’). Seconda rete in campionato per il promettente attaccante giallorosso proveniente dal Locri. Al 20’ Ioio dialoga con Signorelli che manda sul fondo; al 27’ l’Hermes perde il giocatore più esperto in campo, Costanzo, per un fallo da dietro di Vitagliano che si becca il cartellino giallo per l’intervento rude. Alla mezz’ora sale in cattedra De Rosa che nega il goal a Ioio e D’Andrea con i suoi balzi felini. D’Andrea ci prova anche di testa su corner di Signorelli, ma la palla lambisce il palo (33’). A degna conclusione di un primo tempo da favola, il pipelet ex Villa Literno salva miracolosamente su Cefariello, prima che Ioio scaraventi alle stelle (43’). Con una grande performance l’Hermes costringe il San Giorgio a tornare negli spogliatoi col punteggio di 1-1 all’intervallo.
SECONDO TEMPO. Dopo le difficoltà riscontrate nella prima frazione, il San Giorgio approccia con veemenza nella ripresa e mette in discesa la partita. Dopo tre giri di lancette, lo stagionato ma sempre delicato regista Vitagliano disegna un tiro di esterno destro che, grazie ad un effetto, fulmina De Rosa (48’). Sulle ali dell’entusiasmo i sangiorgesi triplicano con Signorelli, su sponda di D’Andrea (51’). De Rosa para su Vitagliano, poi D’Andrea si divora la rete sottomisura al 58’. Al 65’ i giallorossi si ritrovano in inferiorità numerica per la seconda ammonizione e rispettiva espulsione di Diallo per presunta trattenuta su D’Andrea in area di rigore: lo stesso attaccante granata trasforma senza patemi il penalty. Hermes in tilt e Signorelli concretizza il contropiede avviato da Ioio (68’). Al 76’ Spisso salva sulla linea il tiro a colpo sicuro di Ioio, mentre Perna sigla il sesto goal locale all’82’ su calcio di punizione. L’ultima emozione della partita la regala il colpo di testa di Spisso, su traversone di Gallo, che poteva rendere meno amaro il finale ma esce fuori di un soffio. Al triplice fischio delusione per il team giallorosso che saluta l’Eccellenza con quattro giornate d’anticipo.
Tabellino: SAN GIORGIO-HERMES CASAGIOVE = 6-1 (parziali: 1-1; 5-0)
SAN GIORGIO: D’Auria, Cefariello, Di Tommaso (77’ Annella), Cassandro, Puccinelli, Vitagliano (60’ Perna), Ioio, Esposito, D’Andrea, Signorelli (69’ De Gennaro), Auriemma. In panchina: Capece, Parisi, De Martino. Allenatore: Savio Sarnataro
HERMES CASAGIOVE: De Rosa, De Muto, Narciso, Piscopo, Zaccariello, Diallo, Costanzo (27’ Gallo), Costabile (60’ Spisso), Taranto (49’ Messina), Desiato, Tahiri. In panchina: Maiello, Cutolo, Leone, Blandolino. Allenatore: Fabio Carangio
RETI: 4’ Ioio (S), 15’ Taranto (H), 48’ Vitagliano (S), 51’ Signorelli (S), 66’ D’Andrea su rig. (S), 68’ Signorelli (S), 87’ Perna (S)
ARBITRO: Vittorio Palma della sezione di Napoli (assistenti: Giuseppe Fresa di Battipaglia e Giorgio Scarfati di Castellammare di Stabia)
NOTE: Ammoniti: Vitagliano, Di Tommaso, Ioio (S); Narciso (H). Espulso: Diallo (H). Angoli: 3-1. Fuorigioco: 3-1. Recupero: 2 nel primo tempo; 3 nel secondo tempo. Spettatori: 250 circa
DOMENICO VASTANTE
UFFICIO STAMPA F.C. HERMES CASAGIOVE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *