Vocesport.com
Home

Quest’oggi di scena alla “Vitale”. La Tgroup Arechi medita il riscatto contro Bari

Grieco:”Settimana difficile, getteremo il cuore oltre l’ostacolo”
Reduce dall’inaspettata sconfitta di Latina, la Tgroup Arechi proverà a riscattarsi già a partire dal prossimo impegno casalingo che la vedrà affrontare la Waterpolo Bari, neopromossa in serie A2 e sorpresa del girone, nell’incontro valido per la quarta giornata del girone di ritorno. Un match delicato contro una compagine che la settimana scorsa ha agguantato per la prima volta la quarta posizione in classifica, proprio a discapito dei ragazzi allenati da Mario Grieco. Quest’ultimi non potranno più concedersi distrazioni se vorranno mantenere inalterate ambizioni di alta classifica.
Un solo punto separa le due compagini. La Tgroup Arechi occupa la quinta posizione con ventotto punti in classifica ed è al momento fuori dall’ultimo posto utile per l’accesso ai play-off. La Waterpolo Bari la precede di una sola lunghezza ed è reduce dal prestigioso successo ottenuto in casa contro il Civitavecchia. Sarò uno scontro diretto, quindi, che potrebbe rappresentare un crocevia importante per i ragazzi in calottina biancoblù in vista del proseguo del campionato.
Qualche difficoltà di troppo ha caratterizzato la preparazione settimanale per la Tgroup Arechi. Out Gianluca Esposito a seguito di un infortunio patito nella battute finali del match contro il Latina, contro i pugliesi rischia di non esserci anche Giampaolo De Rosa a causa di un colpo subito in allenamento:”Abbiamo diversi infortunati, siamo in emergenza numerica senza dimenticare che veniamo da una settimana vissuta non propriamente al massimo da un punto di vista psicologico dopo la sconfitta di Anzio -sottolinea mister Grieco.- Ad ogni modo faremo di tutto per recuperare la quarta posizione in classifica. Tutti coloro che saranno disponibili per sabato si compatteranno al fine di portare a casa il risultato.” Quanto all’avversario:”La Waterpolo Bari è in fiducia ed ha conquistato degli ottimi risultati, alcuni anche insperati alla vigilia. Verrà a Salerno con la consapevolezza di essere una buona squadra, e non avrà nulla da perdere. Dovremo stare attenti al suo modo di giocare, è una compagine unita, compatta con tanti elementi che si conoscono tra loro. Ciò nonostante, cercheremo di ottenere il massimo tra le mura amiche, è un avversario alla nostra portata, e sono convinto che getteremo il cuore oltre l’ostacolo pur di fare bella figura dinanzi al nostro pubblico.”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *