6 punti dai play-off, 7 dai play-out. Salernitana, quo vadis?

Salernitana, quo vadis? E’ l’interrogativo che i tifosi granata si pongono all’esito della bella vittoria conseguita al “Comunale” di Chiavari. Il secondo successo consecutivo della squadra granata (terzo risultato utile di fila), rappresenta ormai un pezzo da 90 nella definizione del puzzle della salvezza a cui manca davvero poco. 39 punti in classifica generale costituiscono un buon viatico per poter guardare con assoluta tranquillità al prossimo futuro, cominciando magari a programmare una stagione all’insegna delle forti emozioni agonistiche. Al cospetto dell’Ascoli, l’undici di Bollini avrà la possibilità di poter centrare la terza vittoria di fila, traguardo raggiunto ed eguagliato nove anni or sono. A sette punti dai play-out, con il “pacco” corposo delle penalizzazioni in arrivo per eterogenee ragioni a carico di Avellino, Pisa e Latina, parlare di salvezza sembra alquanto riduttivo. Ed allora, sarà possibile guardare, strizzare l’occhio ai play off già per questa stagione? I tifosi ci sperano, seppur l’andamento ondivago della Salernitana, incapace di svoltare, mettere la freccia, inanellare una serie importante di risultati utili, faccia da subito raffreddare gli animi, “costringendo” a riporre nel cassetto eventuali sogni di gloria. Ascoli, Cittadella, Latina all’Arechi. Pisa, Pro Vercelli e Ternana fuori casa prima del doppio match interno con Bari e Frosinone. Il calendario sarà fitto di impegni per i granata, chiamati ad affrontare nelle prossime otto partite squadre in lotta per la salvezza salvo poi giocarsi due partite di cartello al cospetto di due formazioni candidate al salto di categoria, dinanzi al pubblico amico. Meglio, dunque, vivere partita per partita, accettando il presente nella speranza che possa fungere da insegnamento per costruire un futuro diverso ed, in particolare, entusiasmante….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *