Vocesport.com
Home

Mutualità e settore giovanile. Volge al desio l’ era “Fabiani”. All’orizzonte c’è Foschi?

Investire sui giovani ed in particolar modo sulle strutture ricettive onde beneficiare degli introiti derivanti dalla mutualità. Il diktat a breve potrebbe costituire la chiave di svolta della seconda serie italiana ed, in particolar modo, della Salernitana. La squadra granata da sempre è, infatti, costretta a girovagare tra la costa sud della città capoluogo e San Mango Piemonte, alla ricerca di campi da calcio utili e funzionali, con un settore giovanile ridotto ai minimi termini, affidato ad un dirigente, Angelo Mariano Fabiani, che non ha mai avuto nelle proprie qualità la risorsa di viaggiare, visionare e scoprire i giovani talenti del futuro. Il duo Lotito-Mezzaroma dalla prossima stagione sarà, dunque, “costretto” per necessità a derogare dall’attuale modus agendi. In merito alle strutture ricettive, in grado di abbinare alla pratica sportiva, l’ospitalità e l’accoglienza dei componenti della prima squadra con annessa formazione ed istruzione nella “cantera granata” delle giovani promesse del futuro, costituenti un surplus da iscrivere a bilancio, la società di via Allende da tempo ha focalizzato l’obiettivo su Giffoni Valle Piana ove un tempo l’ex patron della Salernitana Sport S.p.a., Aniello Aliberti, con ruspe ed operai apponeva la prima pietra salvo poi essere costretto ad interrompere fin dall’inizio il progetto “Castel Rovere” da cui sarebbe stato costruito il futuro prossimo cancellato dalle carte bollate e dall’Erario. La Salernitana di Mezzaroma e Lotito ritorna sul medesimo luogo nel tentativo di abbinare investimenti alla programmazione. Sarà vera svolta, di fatto sarà l’ora che volge al desio per Angelo Mariano Fabiani… All’orizzonte potrebbe esserci spazio per l’attuale ds del Cesena, Rino Foschi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *