6 goal in 22 presenze. Solo 18 volte in coppia con Coda. Lo score di Donnarumma.

Sei reti in 22 presenze di campionato: in totale Alfredo Donnarumma con la maglia granata in questo campionato ha disputato 1.229^ caratterizzati da 6 goal realizzati ed un assist. Trapani, Spal, Avellino (su rigore), Perugia, Pro Vercelli e Brescia le proprie vittime sacrificali. In sette occasioni il bomber di Torre Annunziata è rimasto a riscaldare la panchina, una sola volta non è rientrato nella lista dei convocati per un problema al polpaccio. La scheda del campionato parla chiaro per Alfredo Donnarumma che in appena 22 presenze, soltanto in 18 occasioni ha giocato in coppia con Massimo Coda e non sempre dall’inizio. Con mister Sannino, l’ex attaccante del Teramo nelle prime sette giornate di campionato è sempre stato schierato da titolare al fianco dell’ex Parma siglando due goal di seguito con il Trapani (prima vittoria in campionato per i granata) ed a Ferrara (di testa per l’iniziale ed illusorio vantaggio). Di poi, Donnarumma ha cominciato la sua parabola discendente corrispondente alle bizze per il mancato raggiungimento dell’accordo per il rinnovo del contratto e conseguente adeguamento dell’ingaggio a seguito del passaggio di consegne della procura in favore di Giuffredi. Con il Benevento e Brescia, l’attaccante granata è restato a scaldarsi in panchina per poi venire schierato fin dall’inizio e per 55^ nella gara interna con l’Entella. Nel turno infrasettimanale di Ascoli, Donnarumma non prese parte alla contesa mentre nel successivo match interno con il Pisa, da titolare con Rosina inizialmente schierato in un 4-4-2, siglò un goal “fantasma” non rilevato dalla terna arbitrale. Nella successiva trasferta in quel di Cittadella, Donnarumma rilevò Improta per poi tornare ad essere titolare con la Ternana, ancora una volta senza lasciare il segno. Al “Francioni” la sostituzione con Joao Silva fece impallidire la torcida granata, pronta di nuovo ad esultare nel match interno con la Pro Vercelli in cui alfredino partì da titolare, timbrando il cartellino su assist di Coda nell’ultima gara del corso tecnico di Sannino. Con l’avvento di mister Bollini sulla panchina, Donnarumma subentrò a gara in corso da esterno offensivo in quel di Bari, salvo poi restare in panchina nella prima vittoria in trasferta stagionale dei granata in quel di Frosinone. Con il Carpi, all’Arechi, Donnarumma venne nuovamente schierato nell’assetto tipo per poi essere sostituito da Joao Silva. Nel derby natalizio con l’Avellino nonostante l’assenza di Massimo Coda per squalifica, a Donnarumma fu preferito Joao Silva. L’attaccante napoletano subentro’, siglando su rigore la rete del 4-3 per gli irpini. Nella successiva ultima gara del 2016, Donnarumma a furor di popolo affianco’Coda in attacco, siglando con quest’ultimo una delle due reti con le quali gl in formazione rimaneggiata venne messo ko il Perugia di Bucchi. Nella prima gara del nuovo anno con lo Spezia, Donnarumma fu confermato titolare senza riuscire a timbrare il cartellino. Nel girone di ritorno, la trasferta di Verona vide Donnarumma subentrare senza alcun esito a gara in corso. Di poi l’esclusione con il Novara per infortunio, seguita dalla panchina reiterata in quel di Vicenza e dall’ingresso a gara in corso con il Cesena, seppur inizialmente per un difetto di comunicazione, stesse per essere preferito al proprio posto Joao Silva. In quel di Trapani Donnarumma fece ritorno tra i titolari senza brillare, subentrando a gara in corso nel match con la Spal. L’alternanza tra campo e panchina fu garantita in quel di Benevento. Nell’ultima gara di campionato con il Brescia, subentrando a Sprocati su assist di Vitale, di testa ha messo a segno la sua sesta rete stagionale. Sei goal realizzati tra tanta panchina ed una serie di subentri a gara in corso, senza alcuna soluzione di continuità. Spreco puro per una squadra che fin dallo scorso anno, mostra di partita in partita, di non poter fare a meno di una delle migliori e più prolifiche coppie goal del campionato cadetto.

Ennio Carabelli

Dal 2005 iscritto presso l'Ordine dei Giornalisti-Regione Campania, sezione pubblicisti. Laureato in Giurisprudenza. Ha svolto lavoro redazionale presso il quotidiano "Cronache del Mezzogiorno". Collaborazioni attive con il quindicinale "Arechi News". Direttore Responsabile del quotidiano sportivo on-line Vocesport.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *