Vocesport.com
Home

Toh! Guarda chi si rivede. Valerio Mantovani si riprende la Salernitana.

Per un giovane, entrare e fuoriuscire a distanza di mesi da una formazione tipo non è di certo il massimo. Valerio Mantovani ex capitano del Torino Primavera, complice l’infortunio accorso ad Alessandro Bernardini ed alla conseguente assenza di Alessandro Tuia, potrebbe tornare a calcare il rettangolo verde a distanza di tempo. E’ dal derby di Avellino dello scorso 24 Dicembre che il calciatore non gioca una partita o prende parte in corso d’opera alla stessa. L’ex difensore del Torino alla stregua di Felipe Marchi non sta trovando grande spazio nell’undici titolare. In primis con mister Giuseppe Sannino, il difensore centrale veniva impiegato a fasi alterne, subendo l’onta della sconfitta della Spal per l’errore “a freddo” commesso su Antenucci in occasione della rete decisiva del 3-2 che si rivelò decisivo in termini di risultato negativo finale. Buone prestazioni alternate a delle pause di riflessione: per un classe 1996, che compirà 21 anni il prossimo 18 Aprile, l’andamento ondivago è un rischio da apporre in cantiere e preventivare. Soltanto con la continuità e l’impiego costante, gli under possono assicurare quella freschezza psico-fisica ad una formazione esperta come la Salernitana. Ed invece, Mantovani, a seguito dell’espulsione in quel di Avellino per il fallo su Ardemagni, costato successivamente il goal del raddoppio sugli sviluppi di calcio piazzato da parte della formazione biancoverde, non è riuscito più a trovare spazio nell’undici tipo nonostante il rendimento altalenante di Tuia e compagni. Sabato l’occasione sarà propizia per far ricredere il tecnico granata Alberto Bollini. D’altronde con tre partite da disputare in otto giorni, il tournover diventa necessario al fine di attingere alle risorse di tutto l’organico a disposizione. Mantovani ricomincia da Trapani nella speranza di poter conquistarsi sempre più spazio nel presente ed, in particolare, nel prossimo futuro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares