Vocesport.com
Home

Latina fallito su istanza della Procura. A Mancini l’esercizio provvisorio.

Fallire e resuscitare nel breve attimo di 90^. Questo è stato l’intervallo di tempo nel corso del quale su istanza della Procura, il Latina Calcio è stato dichiarato fallito con la società retta da Mancini, che ha aderito a tale istanza, proponendosi per l’esercizio provvisorio del club che durerà fino all’indizione della nuova asta. Già due i precedenti in passato del cosiddetto “fallimento pilotato”: trattasi del Pescara, dichiarato fallito nel Dicembre 2008 e dell’Ascoli Calcio per il quale la sentenza di fallimento fu emessa nel Dicembre del 2013 salvo poi dar luogo all’inserimento di una nuova società (con debiti azzerati e mantenimento della categoria, all’epoca dei fatti costituita dalla Lega Pro) insediatasi dopo 51 giorni dal fallimento per l’aggiudicazione dell’asta. Ieri, nel frattempo, la Procura ha dato il “nulla osta” all’esercizio provvisorio del club che nel corso della sessione di trasferimenti invernale, ha provveduto a cedere i pezzi da novanta: Acosty in primis per alleggerire il monte ingaggi e tentare la strada del concordato rivelatisi un vero e proprio buco nell’acqua. L’esercizio provvisorio sarà affidato a Mancini che non lascia ma raddoppia ” Lo faccio perchè sono sicuro che il Latina potrà diventare una società importante a tutti i livelli

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares