Vocesport.com
Home

INDOMITA SALERNO – BATTIPAGLIESE VOLLEY 2-3

SERIE C FEMMINILE – QUINDICESIMA GIORNATA

INDOMITA SALERNO – BATTIPAGLIESE VOLLEY 2-3
(17-25, 25-17, 25-19, 17-25, 12-15)
INDOMITA: De Rosa, Izzo 4, Cataldo, Liguori 17, Losasso 18, Morea, Naddeo, Pagano, Pizzarelli 4, Sacco 8, Scoppetta 9, Verdoliva (L), Rossin (L2). All. Tescione
BATTIPAGLIESE: Nolè F., Nolè S., Memoli L., Memoli F., Sabato, De Matteo, Marchesano, Pierro, Spera, Tramontano, Di Camillo, Santangelo (L), Schettino (L2). All. Infante
Arbitri: Esposito e Pratticò di Napoli

Un’Indomita da applausi mette i brividi alla capolista Battipagliese e conquista un punto fondamentale in chiave salvezza. Dopo un derby spettacolare, intenso, combattuto alle ragazze di coach Tescione resta la soddisfazione di aver giocato alla pari contro la squadra leader del campionato, sfoderando una delle migliori prestazioni della stagione. In una palestra Senatore piena di appassionati e di volti noti del volley regionale, l’Indomita con Liguori e Sacco di banda, Scoppetta in regia, De Rosa opposto, Verdoliva libero e Izzo e Losasso centrali, parte bene. E’ Liguori a mettere a segno il primo punto del match. Poi Losasso firma il 2-1 con l’Indomita che va anche sul 4-2. Poi si sveglia la capolista che mette a segno un break importante che consente a Nolè e compagne di andare al time out tecnico avanti 12-5. L’Indomita sembra accusa il colpo, commette qualche errore di troppo e nonostante i punti di Losasso, top scorer del match con 18 punti, non riesce a rientrare nel set, vinto dalla Battipagliese 17-25. Nel secondo set ancora Liguori apre le danze e l’Indomita si trova avanti 4-2 quando il gioco s’interrompe per l’infortunio del libero battipagliese, Santangelo costretta a lasciare il campo per poi rientrare nel corso del terzo set. Dopo la pausa la Battipagliese ritrova la parità a quota 7, ma un muro di Scoppetta e un punto di Sacco regalano il più 4 all’Indomita, 11-7. La capolista prova a rientrare e torna a meno uno, 13-12. Ma due punti di Liguori e due di Losasso, in primo tempo, lanciano l’Indomita sul più 5, 18-13. Battipaglia prova a rientrare ma l’Indomita non sbaglia nulla. Vanno a segno anche Pizzarelli, subentrata a De Rosa, e Sacco e poi Losasso con un ace chiude il set 25-17. Nel terzo set, subito Battipagliese avanti 2-0, ma l’Indomita è super. Un ace di Izzo, due muri consecutivi di Losasso e Scoppetta e gli attacchi di Liguori, che chiuderà a quota 17 punti, consentono alle ragazze di coach Tescione di andare avanti 10-5. Di fronte c’è la capolista, però che con Francesca Nolè ritrova la parità a quota 10 e anche il vantaggio al time out tecnico 11-12. Si gioca punto a punto ma è ancora Roberta Losasso a mettere a segno il break decisivo per l’Indomita che strappa applausi, entusiasma e va a chiudere 25-19 con un punto di Liguori. Nel quarto set la Battipagliese, dopo un avvio equilibrato, prende il largo. Forzano molto il servizio Sabato e compagne e soprattutto si affidano alla classe di Francesca Nolè che sale in cattedra e consente alla capolista di fuggire via nel punteggio. L’Indomita paga un po’ la fatica dei due set precedenti e nonostante una rimonta nel finale cede il set 17-25. Si va così al tie break con Battipaglia che va subito avanti 3-0. Un muro di Scoppetta e un ace di Izzo rilanciano l’Indomita che resta sul meno uno, 5-6, dopo il punto di Liguori. La Battipagliese però allunga, ancora con i punti di Nolè e si porta sul 7-13. Sembra finita ma l’Indomita reagisce e si riporta a meno 3, 10-13. La squadra di coach Infante conquista poi quattro matchpoint. Liguori annulla il primo, Scoppetta il secondo con un muro spettacolare su Nolè ma poi proprio con la numero undici la Battipagliese chiude 15-12, tirando un sospiro di sollievo e aggiudicandosi un derby davvero bellissimo. Per l’Indomita di coach Tescione un punto e tanti applausi: “Le ragazze sono state quasi perfette” – ha dichiarato coach Tescione al termine della gara – “abbiamo fatto tutto quello su cui stiamo lavorando da settimane nella prospettiva di migliorarci sia di squadra sia individualmente. Posso solo complimentarmi con le mie ragazze anche se nella parte finale del tie break resta il rammarico per aver fatto saltare due rotazioni al Battipaglia con due errori al servizio. A caldo potrei dire che questo è un punto perso, ma ragionando a freddo, per quello che è il nostro campionato, è un punto guadagnato conquistato contro una squadra costruita per vincere il campionato con una giocatrice come la Nolè che è a questi livelli fa la differenza”. Nota di merito in casa Indomita per Losasso, top scorer con 18 punti: “Se ha fatto tanti punti” – conclude coach Tescione – “è anche merito della squadra, che significa che ha lavorato bene in ricezione. Se abbiamo una centrale con le sue qualità, va sfruttata ma devo dire al di là dei punti in attacco e del servizio, mi è piaciuta soprattutto nella fase di muro”. Nel prossimo turno ancora derby per capitan Scoppetta e compagne che saranno di scena, domenica, sul campo della Xenia Scafati. Da ricordare, infine, che la sfida tra Indomita Salerno e Battipagliese Volley sarà trasmessa su Lira Sport lunedì alle 17.25, martedì alle 19.25, mercoledì alle 21.55, giovedì alle 23.55, venerdì all’1.25 e sabato alle 15.25 e su Telereporter, lunedì alle 20 con la telecronaca di Fabio Setta e il commento tecnico di Enzo Nicolao.

I risultati della quindicesima giornata: Indomita Salerno-Battipagliese 2-3, Nola-Olimpia Volley 3-1, Costantinopoli-S.Agata 0-3, Pessy-Arzano 3-2, Elisa Volley Pomigliano-Ribellina 3-1, Casagiove-Xenia Scafati 3-0, Forio-Phoenix Caivano 0-3.
La classifica: Battipagliese 39, Elisa Volley Pomigliano 36, Olimpia Volley 33, Phoenix Caivano 29, Pessy Volley e Volleytime Casagiove 28, Nola 27, S.Agata 24, Arzano 21, Xenia Scafati 14, Indomita 12, Ribellina 11, Costantinopoli 5, Forio 1

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares