Vocesport.com
Home

Due Principati, ko e rimpianti

Due Principati, ko e rimpianti

Baronissi si è battuta il petto solo per l’approccio e l’andamento del primo set nel quale è rimasta negli spogliatoi, palesando le consuete difficoltà. Persa malissimo la prima frazione di gioco (8-25) che avrebbe potuto ammazzare un toro, la squadra irnina non ha, però, gettato la spugna ma ha giocato d’impeto e di orgoglio. Nel secondo parziale, infatti, la Due Principati si è portata a più riprese in vantaggio (11-9 con D’Arco, 16-15 al secondo tempo tecnico, 18-16 con Pericolo) e poi ha tenuto in piedi la partita con le unghie e con i denti nell’emozionante testa a testa con Marsala, anche quando le siciliane hanno perfezionato l’aggancio. Un secondo set nel quale c’è stato spazio anche per qualche recriminazione: il muro del potenziale 23-22 si è trasformato in un beffardo 22-23 perché la coppia arbitrale ha segnalato una invasione che ha lasciato molti dubbi su sponda bianco-rosso-blu. Nonostante le difficoltà, le padrone di casa hanno annullato a più riprese la palla set e sono riuscite a piazzare con Armonia anche la spallata del 27 pari. Poi Marsala s’è aggrappata allo strapotere fisico di Joelle M’Bra. Sontuoso il punto del 27-29 confezionato dalla francese di colore in forza alle siciliane: sul pallone quasi inattaccabile, spiovuto nei pressi del tavolo segnapunti, la fuoriclasse di Marsala si è arrampicata e ha piazzato il pallonetto che ha stangato il set.

Ancora cuore P2P nel terzo set. A testa bassa dopo un passivo di sei punti al secondo tempo imposto (10-16) Baronissi ha pian piano macinato gioco e punti ricucendo lo strappo prima con il muro di Armonia (15-18) e poi con Gagliardi – tra le più positive, insieme all’altra centra La Rosa – che ha timbrato il 18 pari. Sospinta da una grandissima difesa, Marsala era pronta a chiudere già sul 22-24 ma super Pericolo due volte, rimediando a un fallo precedentemente fischiatole dalla coppia arbitrale (tanti dubbi pure in questo caso), ha riportato ai vantaggi la partita. Il 24 pari non ha, però, spostato l’inerzia del match, chiuso da Marsala con un aces (24-26).

«Ho convocato la squadra nello spogliatoio un minuto dopo il fischio di chiusura – ha detto coach Castillo – e l’ho invitata a non abbattersi, anzi a credere ancora e di più nella grande impresa salvezza. Ho spinto le atlete a ripartire dalle cose buone del secondo e del terzo set. In due frazioni su tre, meritavamo qualcosa in più ma è mancato il colpo decisivo, al di là dei nostri errori e disattenzioni che comunque non mancano. Piano piano ci risolleviamo. Piano piano non significa tra cinque partite ma già ad Aprilia dove dovremo dare l’anima per portare a casa punti».

Punti individuali Baronissi: La Rosa 8, Pericolo 9, Viscito 2, Gagliardi 10, D’Arco 4, Armonia 10.

Il prossimo turno di campionato è in programma domenica 12 febbraio ad Aprilia, con fischio d’inizio alle ore 16.30.

5 febbraio 2017 Ufficio Stampa

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares